Costruzione passo passo di una capanna di tronchi

Per una buona costruzione di una casa di tronchi, o anche in un piccolo cottage, come nel caso di questo articolo, è essenziale disporre di uno stock di tronchi di buona qualità, o almeno sono tutti circa le dimensioni e i diritti, e di tutti la comodità che il suo diametro non sia inferiore a 15 cm. È stato il caso di questa costruzione, perché gli alberi utilizzati, per lo più, erano tronchi molto storti e avevano un diametro compreso tra dieci e venticinque centimetri. Ciò ha costretto una maggiore quantità di lavoro nell'insediamento e nella preparazione dei tronchi, perché devono necessariamente essere dritti con due facce che non devono lasciare spazi molto ampi tra loro per coprire. Più tardi, durante l'installazione, ho persino pensato che fosse un errore optare per quel tipo di costruzione senza tronchi in quantità e qualità sufficienti. Le difficoltà alla fine furono superate, ma la cabina doveva essere più piccola di quanto inizialmente previsto.

La foto mostra l'aspetto finale della cabina e sullo sfondo, altre interessanti attività domestiche che mostrano il futuro di Instructables.

Avviso:

Per capire meglio come costruire la mia baita, guarda i video.

Il mio canale Youtube

Il mio blog - Lamp Green

Passaggio 1: taglio, trasporto e scortecciamento di tronchi

Gli alberi disponibili non erano molti, erano in una zona di difficile accesso, che era invasa da rovi. Per questo motivo è stato molto difficile estrarre e trasportare in cantiere. Per il trasporto è essenziale per la mia moto-zappa che è stata in effetti un'apparecchiatura indispensabile nell'esecuzione dei miei progetti domestici.

Il basso costo di costruzione che includeva, naturalmente, tutto il lavoro con le proprie mani, era un obiettivo essenziale e quindi non poteva acquisire altri alberi o tronchi, ma chiunque stia pensando di fare una costruzione simile sarà meglio prendere precauzioni con uno stock di tronchi di grandi dimensioni in quantità e qualità.

La maggior parte dei tronchi sono in pino, ma la cabina ha anche le tavole di mix di eucalipto di una castagna e alcuni Carvalha, quest'ultimo molto poco adatto al lavoro a causa dell'irregolarità dei tronchi. L'esperienza che ho avuto l'idea che i tronchi di eucalipto sono i migliori per questo tipo di lavoro, perché si sbuccia facilmente senza sprecare le coperture e sono molto facili da lavorare in verde, oltre a incontrare tronchi di eucalipto e diritti. Inoltre, l'eucalipto, magro, è molto resistente e può addirittura rinunciare a qualsiasi tipo di prodotto per la conservazione. L'unico inconveniente mi sembra il fatto che si spezzi con una certa facilità, ma penso che questo possa essere evitato in parte se gli alberi vengono tagliati al momento giusto e non sono esposti al sole per l'essiccazione.

Avendo già assemblato una serie di bauli che pensavano abbastanza per costruire la capanna, ho iniziato a sbucciarla. I pini non sono molto facili da sbucciare e sono sempre alcuni detriti della pelle che si attaccano al tronco e quindi quelle macchie marroni che erano. A mio avviso è impensabile eseguire un progetto di questi senza tronchi di peeling perché il guscio fungerà da riparo per i parassiti del legno e impedirà l'applicazione di un prodotto conservante che accorcerà inevitabilmente la decomposizione.

Passaggio 2: tagliare le schede per la porta

La porta della mia casetta durerà sicuramente ben oltre le mura. Ciò che garantisce è che è stato realizzato in legno di castagno ed è riparato dal piccolo tetto del portico. Il marrone è il legno più resistente che esista, il che non si può dire che siano state realizzate le pareti di pino.

La mia terra aveva un castagno il cui diametro alla base del tronco era di oltre 30 cm. Come non dare noci, o erano di pessima qualità, ho pensato che sarebbe stato molto più utile trasformato in assi. Dato che avevo bisogno del legno per la porta e anche di un tavolo, ho deciso di tagliarlo per trasformarlo in assi. Eravamo all'inizio di luglio e non era il momento migliore per abbattere alberi. Nella segheria è stato detto loro che i tronchi non potevano essere già segati perché il legno sarebbe scoppiato e avrebbero dovuto rimanere asciutti all'ombra per diversi mesi.

Detto questo, ho deciso di rischiare e mi sono visto castagna, usando la motosega. Non ho mai fatto un simile lavoro e le tavole della prima sega circolare erano molto irregolari, ma con la pratica sono migliorata e ho finito per ottenere 12 tavole con uno spessore di 4 cm. Erano un po 'spessi, ma avevo paura che si spezzassero e per questo motivo ho deciso di immergerli in acqua in una vasca perché aveva sentito che sarebbe stato un bene per il legno e si sarebbe asciugato rapidamente. Le assi rimasero in acqua per due settimane e questo era tutto nero con l'inchiostro spruzzato fuori dalla castagna, dopo essere stato impilato ad asciugare in un luogo dove il sole non era arrivato. La verità è che le assi non si rompono durante l'asciugatura, ma quando vengono tirate verso la porta e il tavolo non sono ancora completamente asciutti. Ad ogni modo, l'intero processo è stato molto rapido, non ci vorranno due mesi.

A causa dell'irregolarità delle assi ho dovuto usare l'aereo verso la porta e il tavolo per rimanere con una presentazione ragionevole, ma vale comunque la pena questa operazione di taglio non convenzionale.

Step 3: 3 - Fondamenti e base della cabina

Le fondamenta e le murete dove giacciono i tronchi delle pareti della capanna sono state la prima fase di costruzione e anche le più facili da eseguire. Le basi furono lasciate solo con una profondità di circa 30 cm e penso che fosse più che sufficiente. Furono riempiti di pietra e cemento e quindi sollevarono una piccola murete alta 30 cm e larga 20 cm, in cima alla quale iniziarono a posare i tronchi. Certo, potrebbe mettere immediatamente i tronchi sulle fondamenta, ma non sarebbe una buona idea perché sarebbero a diretto contatto con l'umidità del suolo e marcirebbero più velocemente. Eppure è tutta comodità mettere tronchi più spessi e meglio sul fondo, perché saranno sempre più esposti alla pioggia.

La murete fu anche costruita con pietra e cemento, non avendo usato il ferro, per ragioni economiche e anche perché pensavo che non sarebbe stato necessario.

Nell'interno della cabina del terreno e anche il piccolo balcone ha messo pezzi di piastrelle e mattoni e poi un primo strato di cemento, già a filo, che sarebbe la base per dopo per finire questo lavoro.

Passaggio 4: insediamento di tronchi

La disposizione dei posti a sedere di Trunks è stata la fase più difficile e che richiede tempo dell'intera costruzione. La mia intenzione era quella di andare a mettere la malta sopra i tronchi, ottenendoli così con le articolazioni già chiuse, ma presto ho scoperto che non era possibile per vari motivi, tra i quali si conta il numero di manovre che avevano a che fare con i tronchi loro per minimizzare potrebbero adattarsi, perché come ho detto, sfortunatamente la maggior parte dei registri erano persino piuttosto storti.

Tuttavia è riuscito a diventare i primi tronchi sopra uno strato di cemento e il lavoro è iniziato molto bene. Ho provato a scegliere i bastoncini più spessi e pesanti sul fondo, perché sapevo che le difficoltà sarebbero aumentate nella stessa proporzione con cui si arrampicavano sulle pareti.

La mia intenzione era quella di costruire una cabina, di piccole dimensioni ma con una configurazione simile a quella dei coloni che costruivano le praterie occidentali americane, presentandoti comunque alcune innovazioni come mettere l'isolamento e il rivestimento sul tetto. Il posizionamento orizzontale dei tronchi, intrecciato sulle punte, che è una caratteristica di questo tipo di costruzione è una garanzia di sicurezza e praticamente non è necessario utilizzare chiodi, tuttavia è troppo lavoro per realizzare raccordi per bauli e nel caso di questa capanna, a causa dell'irregolarità del legno anche diventato più complicato. Quindi, con il lavoro che doveva equipaggiare i bauli e realizzare i raccordi, ci volle quasi un giorno per far sedere quattro tronchi.

I tronchi in orizzontale, con le cime sporgenti dalle pareti di circa 20 cm, richiedono di ridurre lo spazio interno e quindi è necessario considerare questo in tempo per rintracciare gli alberi perché, oltre ai 20-30 cm che vengono lasciati fuori, è necessario anche avere lo spessore delle pareti, ovvero il diametro dei tronchi, poiché non verrà conteggiato per l'area interna.

Aprendo la porta e la finestra si optò per posizionare, per fungere da spalline, le due metà di un tronco segate a metà con una motosega. Ciò ha facilitato l'insediamento di tronchi in questi luoghi mentre toccavano la parte superiore dei tronchi segati con mezzi di spalline. Più tardi, quando la porta del luogo, ho dovuto segare l'altra parte del bagagliaio, assicurandomi che fosse un errore non aver messo i tronchi degli spallacci con due facce segate. Come è noto, le porte per funzionare bene devono essere applicate ai cerchi dei diritti dei pozzi, quindi questi spallacci, prima di iniziare a tirarti i tronchi devono essere correttamente a piombo.

Per quanto riguarda gli architravi, questi sono stati formati da un intero tronco è stato segato sulle parti su cui le due aperture, e la parte superiore della porta e della finestra sono rimaste allo stesso livello, come è tipico nella maggior parte delle case. Fu da questo bagagliaio che iniziò il timpano, ma riconosco che sarebbe bello diventare una o due file di tronchi attorno alla cabina, ma non avevo più legna e il lavoro era sempre più difficile, quindi ho deciso che da quando anche un bell'aspetto; dopo tutto era solo una capanna ...

Passaggio 5: tagliare i frontoni e il posizionamento delle travi

Le estremità del timpano sono state contrassegnate in modo che il tetto rimanga con una buona pendenza. All'epoca non sapevo bene quale tipo di copertura avrebbe messo in cabina, ma il design idealizzato per il progetto del pozzo lo richiedeva ed è sempre bene avere un flusso efficace, anche nel caso di un tetto molto piccolo.

I tronchi dei timpani venivano posizionati in genere sempre più corti mentre i muri salivano e l'idea era di tagliare i timpani alla fine, pensando che sarebbe stato più facile e che la corte sarebbe stata più certa, ma la verità è che Ho scoperto che non era così e che sarebbe stato meglio metterli in atto già tagliati. La difficoltà nel tagliare i timpani era in parte dovuta alla scarsa qualità della catena della motosega, non che fosse un problema di affilatura della lama, ma semplicemente perché non pagava, come menzionato nell'articolo "Falsi nelle motoseghe".

Ad ogni modo sono riuscito a tagliare i timpani, ma qui c'era un problema, è che queste pareti non erano intrappolate nelle cime, si aprivano a ventaglio. Ho risolto questo problema posizionando due ancore, in diagonale sotto la traversa della cresta e fissando gli ultimi tronchi, prima della nascita dei timpani.

Oltre al palo centrale ne ho messi altri due fuori dall'acqua, tutti abbastanza lunghi da coprire il balcone. Queste travi sono di eucalipto e il suo diametro è di circa 12 cm, abbastanza spesso date le dimensioni ridotte della cabina.

Passaggio 6: rivestimento, isolamento e tetto del posizionamento

Ho pensato di mettere un tetto verde in cabina, ma ho rinunciato alla paura che qualcosa fosse andato storto e alla fine avrei dovuto applicare piastrelle, che sarebbero state un carico di lavoro pesante. La mia idea era quella di posizionare, sopra le travi, un rivestimento composto da vecchi persiani in PVC e sopra i pannelli isolanti. Sulla parte superiore dei piatti uno schermo di plastica e poi uno strato di terra che apparirebbe un po 'di vegetazione. Volevo un tetto simile alla capanna di Dick Proennek, ma pensavo che la copertura fosse troppo pesante, che la terra non reggesse, data la pendenza del tetto e anche in estate il verde sarebbe scomparso se non fosse stato annaffiato.

Ho dato il tetto verde, ma non ho rinunciato alle persiane perché pensavo che sarebbe stato di grande aiuto per il rivestimento e l'isolamento del tetto. Tuttavia esitò sul tipo di scandole che dovresti usare, pensando che una copertura con tegole di argilla rossa non corrispondesse alla cabina rustica. Quindi ha scoperto che un tetto vicino è andato a rimuovere le piastrelle di cemento, che è stato composto per il sostituto delle piastrelle di argilla. Sono andato a lavorare chiedendomi se potevano vendermi alcune di queste piastrelle, e quale è stata la mia sorpresa quando mi hanno detto che potevo prendere gratuitamente i pochi che erano rimasti mentre dovevano distruggerli per andare a mettere i pezzi in una discarica.

Le piastrelle di cemento sono state ampiamente utilizzate negli anni '80, ma hanno avuto scarso successo. Queste piastrelle sono pesanti e possono causare problemi sui tetti con legname debole o con poca inclinazione, ma in termini di durata non saranno inferiori alle piastrelle in argilla. Ho pensato che fossero riferiti alla cabina ed era sempre un riciclaggio che era, ovviamente, anche il risparmio realizzato.

Passaggio 7: sigillare le crepe tra i registri

In un edificio di questo tipo, si adattano perfettamente i tronchi per rinunciare al lavoro di tappatura degli spazi che rimangono nei giunti dei tronchi. Perché sarebbe necessario lavorare i tronchi per ottenere raccordi di tipo maschio e femmina in tutti loro. Anche dopo l'espansione nel bosco non ci sarebbero stati grossi problemi. Non intendo farlo è impossibile, ma sarebbe sicuramente molto difficile, tanto più con i tronchi storti. Nelle case moderne costruite in questo modo, molto probabilmente i tronchi sono realizzati con macchine, in grandi carpenterie, ma la mia baita, che intendo essere una replica delle cabine rustiche costruite nella terra di Zio Sam, non lo ha fatto senso così perfettamente perché lì tapavam le crepe con l'argilla.

Per inciso, le pareti della mia cabina fino a quando non furono unite ai tronchi dei pozzi, ma c'era sempre una crepa o un'altra. Dopo un po 'di tempo per ponderare il tipo di massa che dovrebbe impiegare per colmare queste lacune pensate per usare l'argilla, perché sarebbe la soluzione più economica, ma ho finito per optare per l'uso di cemento e sabbia, per facilità di applicazione e perché il il lavoro sarebbe sempre più pulito, perché la cabina deve avere un aspetto rustico, ma senza esagerare. So che il lavoro andrebbe bene se si usasse una massa composita di segatura e colla bianca per il legno, che era la più appropriata, ma costerebbe una piccola fortuna e quindi questa opzione non è mai stata nei miei piani.

Ciò che avevo in programma era quello di diventare i tronchi dopo essere stati adeguatamente preparati, sopra uno strato di cemento, come è fatto con i mattoni, per evitare così qualsiasi lacuna e il giunto di cemento era più forte. Sono riusciti a diventare i primi quattro tronchi sulla massa solo quelli lasciati sulla murete di cemento perché da lì il lavoro era quasi impossibile da fare per molte ragioni, ma soprattutto perché era necessario fare grandi mosse con bastoncini, inchiodare alcune unghie e anche dare colpi ai tronchi, che farebbero saltare le articolazioni.

Passaggio 8: sistemazione del pavimento e posizionamento delle pietre sul balcone e murete di cemento

Questa fase di costruzione è stata, insieme alla fondazione e alla base della cabina, la più facile da eseguire. È un tipo di lavoro che è stato utilizzato per eseguire a causa della pratica acquisita durante la mia carriera nel settore delle costruzioni. Tuttavia, questo lavoro non è riassunto solo cementare il pavimento e posizionare le pietre, perché poiché l'economia era una regola, trascorreva quasi un giorno per raccogliere le pietre su una collina e trasportarle al lavoro, avendo usato pietre di scisto, per essere coordinato con altri edifici dell'azienda agricola.

Step 9: Costruzione e installazione di porte e finestre

Ho già parlato della segatura di legno con cui è stata realizzata la porta della capanna e anche due tavoli e due piccole sponde. Questa parte della segatura è che era più complicato perché realizzare una porta in stile rustico come questa non ha difficoltà. Per scalare le assi ho usato una sega elettrica a disco e per correggere alcune irregolarità del legname un piccolo aereo. Predicava tre traverse alla porta, due robuste cerniere e una serratura, avendo avuto la certezza che questa porta è uno dei componenti più robusti della cabina, considerando che è marrone e ha quattro centimetri di spessore. Con lo stesso legno di castagno si ricava anche un telaio per la porta e l'altro per la finestra, in modo che, una volta chiuso, vi sia un sigillo attraverso il telaio per impedire l'ingresso di piccoli animali come roditori o rettili.

La finestra era usata come un cassonetto. Avevo un vetro rotto, ma il legno è ancora in buone condizioni e dopo aver messo un nuovo vetro e un dipinto questa finestra era come nuova. Dato che avevo già la finestra prima di iniziare a costruire la cabina, sono stato attento a lasciare l'apertura in base alle misure della finestra e per questo motivo, non ho avuto problemi nel loro posizionamento; Ti ha messo solo due cerniere e due bulloni e pronto ...

Step 10: Trattamento per la conservazione del legno

Ho cercato un prodotto per il trattamento del legno che fosse conveniente, ma il più economico che ho trovato costava circa 5 euro al litro. Avendo bisogno di almeno dieci o dodici litri di prodotto, almeno ho pensato che fosse una spesa elevata e il prodotto, poiché è il più economico, potrebbe non offrire garanzie di qualità. Ho pensato di usare olio motore usato, ma questo avrebbe dato una tonalità molto scura di legno e ho rinunciato a quell'idea. Qualcuno mi ha detto di usare il diesel, che fungeva anche da prodotti per il trattamento del legno e sono derivati ​​dal petrolio, ma non ne ero convinto. Fu allora che mi ricordai di avere alcune bottiglie con olio da cucina usato, che è, per inciso, l'olio che uso per la lubrificazione della motosega.

Per ora, è questo olio che ho usato e anche sapendo in anticipo che non era la soluzione migliore, è certo che questo prodotto ha rivelato le macchie di cemento rimaste a causa della sigillatura dei giunti, migliorando l'aspetto del legno. Trattandosi di un prodotto che aveva già adempiuto alla sua missione originale, la sua destinazione era il riutilizzo o il riciclaggio, e credo che in questo modo il suo destino si sia adempiuto. Dal momento che era di utilizzare un prodotto a costo zero, non sono stato con risparmi e hanno preso due buoni strati all'esterno e uno interno, dando così completa la costruzione della mia baita.

La seconda immagine mostra il passaggio finale di questo aspetto della mia baita.

Articoli Correlati