Ripristina una vecchia bicicletta

La bicicletta è un ottimo modo per allenarsi ed esplorare la propria zona. Per molte persone, incluso me stesso, l'alto costo delle nuove biciclette di qualità è uno scoraggiamento, quindi in questo Instructable ti mostrerò come prendere una vecchia bicicletta di seconda mano e come pulirla, ripararla e migliorarla. Ripristinando una vecchia bicicletta puoi risparmiare denaro, oltre a ottenere un'ottima comprensione di come funziona la tua bici e avere anche la possibilità di personalizzarla. Mi sento molto più motivato a guidare regolarmente ora che ho trascorso alcune settimane a lavorare sulla macchina.

Ho iniziato con l'acquisto (per £ 40) di una bici da corsa degli anni '80, e dopo circa 5 settimane di lavoro, è stato davvero soddisfacente iniziare finalmente il primo giro completo oggi!

Tieni presente che esistono molte variazioni nelle specifiche delle diverse marche di biciclette, quindi non tutto ciò potrebbe applicarsi assolutamente al tuo progetto, ma i principi e i passaggi saranno gli stessi. Se sei bloccato, prova a chiedere nei tuoi negozi di biciclette nelle vicinanze (sono stato aiutato da parti e consigli da due vicino a me), o chiedendo agli amici. Alcuni di questi passaggi sono molto più semplici se ci sono due di voi, quindi vale la pena coinvolgerli nel progetto! Con il bel tempo estivo di recente, è stato un piacere passare le serate e i fine settimana in giardino lavorando a questo progetto, e mi è piaciuto scriverlo per condividerlo anche con te.

Passaggio 1: cosa ti servirà

Il primo elemento della lista è ovviamente la bicicletta! Non avevo mai posseduto una bici da corsa, quindi ho raccolto (per £ 40), una vecchia "Puch Alpine", che è una bici da strada austriaca degli anni '80.

Le immagini mostrano l'aspetto originale della bicicletta, ma ti darò anche una descrizione. I freni posteriori non funzionavano, poiché erano stati montati. Gli ingranaggi erano in buone condizioni, sebbene estremamente sporchi. Tutte le parti mobili erano molto sporche e non erano state regolarmente lubrificate. Sulla superficie erano visibili molte macchie di ruggine e la bicicletta era stata sottoposta a più mani di vernice. Nel corso degli anni c'era stata poca preparazione della superficie tra i lavori di verniciatura, quindi era molto grumosa e alcuni erano stati applicati con un pennello. C'era anche vernice su tutti i cavi (che erano arrugginiti e spaccati) e su gran parte delle parti della bici che sicuramente non avrebbero dovuto dipingere su di loro! Per finire, c'era del nastro manubrio rosa gharish. Chiaramente ci sarebbe molto lavoro da fare!

Cose di cui avevo bisogno per questo progetto:

  • Pinze, taglierine laterali (per disassemblaggio con cavi ecc.)
  • Hammer (utile per "persuadere" le parti bloccate)
  • Set di chiavi a brugola
  • Cacciaviti di varie dimensioni
  • Spirito bianco (per parti sgrassanti)
  • Latta, spazzolino e pennello di metallo (per pulire le parti con lo spirito bianco)
  • NitroMors (solvente chimico)
  • Carta all'ossido di alluminio (è meglio che bagnata e asciutta, dura più a lungo, ho usato grana 80-240)
  • Carta Wet & Dry (ho usato grana 400 - 2000)
  • Vernice spray
  • Primer antiruggine
  • Nastro protettivo per coprire le aree del telaio prima della spruzzatura
  • Maschera di buona qualità per quando si lavora con vernice o prodotti chimici
  • Asciugamano di carta (per pulire le cose, asciugare il grasso)
  • Grasso
  • Fluido lubrificante
  • Set di chiavi
  • Set di chiavi
  • Portabiciclette (non vitale, ma semplifica il lavoro)
  • Crank-pull tool (ho usato quello di Parktool)
  • Strumento di collegamento a catena
  • Filo di lana e spugne (per la pulizia di parti)
  • Salviettine umidificate (aiuta a pulire e sgrassare)

Nuove parti e componenti che ho finito per acquistare:

  • Ruote x 2 (dimensioni 700C nel mio caso)
  • A ruota libera
  • Cavi per ingranaggi
  • Cavi del freno
  • Nastro manubrio
  • Decalcomanie (sono riproduzioni delle decalcomanie originali degli anni '80)
  • Pastiglie dei freni
  • Pneumatici
  • Cerchione
  • Camere d'aria

NOTA: questo progetto richiederà un ampio uso di strumenti manuali di base, nonché di alcuni prodotti chimici e vernici. Prestare la dovuta attenzione e prestare sempre attenzione alle etichette di avvertimento e alle istruzioni di qualsiasi prodotto che si sta utilizzando. Una bicicletta assemblata in modo errato può essere pericolosa, quindi in caso di dubbi chiedere consiglio a un negozio di biciclette prima di guidare la bicicletta.

Passaggio 2: smontaggio

Per eseguire un restauro completo, dovrai smontare completamente la tua bicicletta. Ciò ti consentirà di ispezionare e lavorare correttamente su ogni singola parte e, se hai intenzione di dipingere il telaio, dovrai comunque effettuare uno smontaggio completo. Mi ci sono volute alcune sere per smontare la bicicletta, più a lungo del normale poiché la corrosione aveva bloccato alcune cose, e anche perché non sono così esperto in queste cose.

Rimuovere la maggior parte delle cose è piuttosto semplice, di solito si tratta di svitare vari bulloni e viti. Ero abituato a un vassoio per componenti in cui sistemare tutti i piccoli elementi di fissaggio, quindi etichettato da dove erano venuti - una precauzione di cui ero incredibilmente grato quando sono arrivato a rimontare la bicicletta un mese dopo! Consiglierei anche di scattare molte foto di tutto mentre vai, questo disco ti aiuterà se rimani bloccato (o se vuoi trasformarlo in un progetto di Instructables!).

Se vuoi rimuovere le pedivelle dal movimento centrale (l'asse attorno al quale ruotano i tuoi pedali), allora probabilmente avrai bisogno di uno strumento per estrarre la pedivella. Come molte cose sulle biciclette, questo è un esempio di qualcosa che varia enormemente da un decennio all'altro e da produttore a produttore, ma l'estrattore è un tipo piuttosto comune. In breve, si avvita nelle filettature all'interno dei bracci della pedivella e quindi estende una sezione interna, spingendo contro l'asse sul quale viene forzata la pedivella. Applica la forza con una chiave inglese di grandi dimensioni e sarai in grado di estrarre la pedivella dall'asse. Ti consiglio di guardare alcuni video tutorial online prima di provare questo, poiché richiede alcune cure.

Il mio 'attacco' (il pezzo che collega le forcelle anteriori al manubrio) era saldamente bloccato nelle forcelle anteriori, probabilmente a causa della corrosione galvanica. Fortunatamente ho potuto rimuovere il mio senza mezzi più estremi di un rapido tocco con un martello per rompere i legami di corrosione tra lo stelo e l'interno delle forche. Se il tuo ti dà più problemi di così, una ricerca online troverà persone che stanno provando tutti i tipi di metodi pazzi, quindi spero che tu non abbia bisogno di andare lì!

Il "distintivo della testa" della bicicletta è il distintivo in metallo sul davanti con il motivo del produttore. Se il tuo è incollato come il mio, dovresti essere in grado di farlo leva e anche farlo leva facendo scivolare del filo interdentale dietro.

Step 3: Prepararsi a Prime

Preparati per il passaggio più impegnativo (ma soddisfacente)!

Ora che abbiamo rimosso tutte le parti che possiamo dal telaio e dalle forcelle, è tempo di preparare la bici per il primer e la vernice. Il primo passo (e di gran lunga il più lungo!) È rimuovere la vecchia vernice. Il primer che useremo deve essere applicato su metallo nudo per una buona adesione e una finitura liscia, quindi dovremo fare bene questo passaggio. Per me è qui che mi sono sentito brevemente come un archeologo mentre mi ritrovavo a rimuovere strato dopo strato di vernice, tornando gradualmente indietro nel tempo. Inizialmente si è scoperto che la bici era di un blu metallico brillante, poi era gialla, poi verde lucida, e infine il bianco che ho visto quando l'ho comprato.

Nel rimuovere la vernice hai due alleati: abrasivi e svernicianti chimici.

Consiglio vivamente l'acquisto di carta all'ossido di alluminio per questo lavoro. Durerà molto più a lungo della carta Wet & Dry (ho solo bisogno di pochi fogli per l'intero lavoro) e non si intasa. Anche Wet & Dry è utile. Consiglierei di ottenere alcuni gradi grossolani della carta Al Ox (60, 80, 120) e alcuni gradi più morbidi del wet & dry (240, 400, 800, 2000). Ora per questo lavoro non c'è davvero alcun sostituto per il duro lavoro, mi ci sono voluti circa 2, 5 giorni di sverniciatura quasi costante. Spero che sia più veloce per te, poiché è improbabile che ti trovi di fronte a quattro diversi strati di vernice!

Fai attenzione con l'uso della carta ruvida Al Ox, è apparentemente facile ritrovarti a rimuovere il metallo e la vernice, causando danni al telaio. Andare piano se in dubbio!

Per aiutarti, puoi usare uno sverniciatore chimico come NitroMors (nel rispetto delle avvertenze di pericolo per il prodotto specifico che usi). Questo non è stato così efficace per me in quanto ha rimosso solo lo strato superiore di vernice, ma se hai meno strati da affrontare, questo potrebbe essere il tuo salvatore! Vedi le foto sopra per le diverse fasi della sverniciatura. Vedrai che non sono riuscito a rimuovere tutta la vernice intorno alle aree complesse, ma questo non sembra causare problemi.

Passaggio 4: trattamento antiruggine

Se stai riparando una vecchia bicicletta, probabilmente troverai molta ruggine. Non farti prendere dal panico, molta ruggine sarà relativamente superficiale e non consegnerà la tua bicicletta al cantiere. Se ignorato, la ruggine peggiorerà, quindi rimuoviamo ciò che possiamo e trattiamo chimicamente ciò che non possiamo.

Sulle lunghe sezioni diritte della mia cornice c'erano più strisce e macchie di ruggine (come si vede nella foto sopra, prima che rimuovessi la vernice). Inumidire della carta fine umida e asciutta e strofinare su queste aree. Se sono poco profondi puoi rimuovere rapidamente la ruggine, lasciando metallo nudo. Fallo su tutto il telaio dove è necessario.

Per le aree di ruggine che sono difficili da raggiungere, in nicchie, graffi o che sembrano solo fondersi per levigare, useremo un prodotto chiamato Hammerite Kurust (o qualcosa di simile se non riesci a trovarlo nel tuo paese). Compra uno dei piccoli vasi che vendono (non ti servirà molto) e trova un vecchio pennello. Ho versato un po 'fuori in una scatola di tonno vuota, e sono stato sorpreso di vedere che era molto simile al latte! Con il pennello l'ho applicato in modo molto libero ovunque ci fosse una traccia di ruggine sulla mia cornice, e poi mi sono seduto per vedere cosa succede. Onestamente questo è più interessante che guardare la vernice asciutta! Kurust diventerà nero quando avrà trattato con successo la ruggine, quindi puoi vedere tutte le macchie color ruggine diventare nere, e poi saprai che ha funzionato.

Il primer che ho scelto di utilizzare è un primer antiruggine. Lo scopo è quello di continuare a proteggere il telaio dalla ruggine anche se la vernice sopra è gravemente graffiata o scheggiata.

Passaggio 5: preparazione della lavorazione dei metalli

Non vedevo l'ora di finire la sverniciatura, ci era voluto molto più tempo del previsto, quindi sono stato davvero felice di scoprire che l'adescamento è stato un lavoro più semplice del previsto. Ecco cosa ho fatto:

  1. Avrai bisogno di una giornata calda, asciutta, senza vento (o quasi senza vento) per farlo. Sospendi il telaio e le forcelle usando i fili (ho usato lunghezze del vecchio cablaggio che avevo appena rimosso dal telaio) da qualcosa come un ramo di un albero. Sono stato fortunato in quanto l'albero di mele nel mio giardino ha un ramo perfetto per questo!
  2. Maschera i bit su cui non vuoi ottenere il primer (o successivamente la vernice).
  3. Da questo punto in poi maneggiare il telaio solo indossando guanti usa e getta, poiché non si desidera ottenere olio dalle mani sulle parti metalliche. Tampona un po 'di carta assorbente con alcool bianco e strofina sull'intero telaio, assicurandoti di coprire ogni area. Questo è molto importante in quanto ciò che stai facendo è rimuovere la polvere e il grasso rimasti dalla fase di rimozione della vernice, lasciando una buona superficie per la pittura. Come in ogni lavoro di verniciatura, la preparazione delle superfici è tutto!
  4. Ora lascialo per mezz'ora affinché gli spiriti bianchi evaporino completamente dalla cornice. Trova la tua bomboletta di primer e concedi almeno 2 minuti di agitazione per mescolare correttamente la vernice.
  5. Ho applicato due strati spessi dappertutto, lasciandolo per un giorno tra una mano e l'altra. Assicurati di non applicarlo troppo spesso o funzionerà.
  6. Sposta il telaio e le forche nel capannone o nel garage, poiché dovrai lasciarli soli per diversi giorni. Non essere tentato di rimuovere ancora il nastro adesivo, sarà comunque utile quando vieni a dipingere queste parti.

Passaggio 6: Tempo di pittura!

Dopo alcuni giorni il primer sarà pronto per dipingere, ma ci sarà ancora un po 'più di preparazione prima di poter arrivare alla parte divertente. Ancora una volta appendi il telaio e le forchette da un luogo adatto all'esterno (nel mio caso quel ramo di melo), maneggiandolo solo con i guanti come prima, e segui questi passaggi:

  1. Prendi della carta umida e asciutta molto fine (grana 2000 o superiore) e inumidisci. Strofina delicatamente questo sopra le sezioni del telaio principale. Devi premere molto leggermente o ti carteggi dritto attraverso il primer. Lo scopo di questo passaggio è quello di fornire una superficie ruvida, che aiuterà la vernice ad aderire bene. È anche utile per levigare la superficie del primer, eliminando eventuali gocciolamenti o imperfezioni, che ti aiuteranno a ottenere una buona finitura. Non sarai in grado di farlo per i bit complessi e stretti sul telaio, ma non preoccuparti.
  2. Usa un tovagliolo di carta umido per strofinare il telaio, per rimuovere la polvere dal passaggio 1. Questo è molto importante se vuoi un bel rivestimento liscio.
  3. Lascia i pezzi per un po 'di tempo, solo per lasciare che il telaio e le forcelle siano completamente asciutti. Nel frattempo trova i tuoi barattoli di vernice (ne ho usati quattro) e quando sei pronto per dipingere, dai al primo barattolo un forte tremolio per 2+ minuti.
  4. Adesso spruzza delicatamente la vernice su tutto il telaio. Non applicare troppo spesso, è davvero facile esagerare e quindi otterrai aree spesse e gocciolamenti! Il colore scelto non sembrerà ancora opaco, quindi non provare a spruzzare troppo densamente!
  5. Dopo aver eseguito la prima mano, lasciarla asciugare per circa 15 minuti. Ora torna indietro e applica una seconda mano, quindi attendi, quindi una terza, quindi attendi, quindi una quarta. Questo era il punto in cui il mio giallo prescelto appariva opaco e aveva una copertura completa, quindi ero felice di smettere. Mi è piaciuto molto il palcoscenico pittorico, ma ora devi essere paziente per aspettare che si asciughi e si indurisca completamente! Trasferisci il telaio e le forcelle in uno spazio come una tettoia o un garage e lasciali appesi, indisturbati.
  6. La raccomandazione è di attendere due settimane affinché la vernice sia sufficientemente dura per iniziare a ricollegare i componenti al telaio, prima e probabilmente lo danneggerai parecchio. Nel frattempo sistemeremo le altre parti della bici e le prepareremo per il montaggio.

Nota: l' uso di vernici spray sarà in grado di ottenere una finitura molto soddisfacente con cura. Sono molto contento di come sia arrivato il mio, anche se riconosco che non sarà mai buono come un lavoro di verniciatura applicato in fabbrica. Non prenderei in considerazione la pittura a pennello, sarebbe una sfida molto più grande ottenere una finitura di buona qualità.

Step 7: Pulizia, sgrassaggio, vernice Stripping degli altri componenti!

Probabilmente avrai una grande pila di vari componenti che hai rimosso dal telaio prima di dipingere ecc. Dai un'occhiata attraverso questi per capire cosa deve essere fatto, se non altro. Per me ha comportato la rimozione della vernice (i lavori di vernice sciatta eseguiti dai precedenti proprietari avevano ottenuto la vernice su alcune delle parti mobili come si può vedere sopra), la pulizia, lo sgrassaggio e quindi la re-ingrassaggio praticamente tutto ciò che si vedeva!

Mi è stato utile un grande secchio di acqua calda per lavare le parti e ho usato una combinazione di lana di filo, carta bagnata e asciutta e una spugna da cucina per fare il lavoro. Il manubrio, incrostato della colla del vecchio nastro manubrio, è uscito bello e brillante, così come i pignoni, i pedali e le pedivelle principali.

Alcuni componenti avevano una vernice più ostinata su di loro, quindi ho rimosso di nuovo lo sverniciatore chimico (NitroMors) e questo ha fatto un buon lavoro allentandolo per la rimozione. Dopo alcune sere di sforzo, ora avevo quasi tutte le cose pronte per ricollegarmi al telaio.

L'altro grande lato libero era le ruote. Purtroppo ho scoperto che questi si trovavano in uno stato più povero di quanto pensassi. Se li tenessi su fino all'orecchio e li ruotassi, sentiresti un suono sibilante / fruscio / tintinnio mentre piccoli fiocchi di ruggine cadevano all'interno! Chiaramente nuove ruote erano in ordine, dato che se non volessi usarle come percussioni nella band Indie che potrei formare un giorno, non c'è molta vita rimasta in queste vecchie ruote ...

Passaggio 8: consegne e nuove parti!

Due grandi scatole (una di un rivenditore online e una del mio negozio di biciclette locale) hanno portato le cose rimanenti di cui avevo bisogno per completare questo progetto. È stato abbastanza eccitante disimballare tutto e quindi montare le camere d'aria e le gomme sulle nuove ruote lucide. Anche se non era ancora il momento di farlo, non ho potuto resistere al montaggio di loro e della sella al telaio per vedere come sarebbero stati.

Passaggio 9: sostituzione del movimento centrale e delle pedivelle

Quando in precedenza ho rimosso il movimento centrale, l'ho appena lasciato coperto dal grasso vecchio, seduto in una scatola sul banco da lavoro. Ora volevo installarlo, quindi era giunto il momento di pulirlo e rigenerarlo.

Usando la scatoletta di pane, versa degli alcolici bianchi e prendi il vecchio spazzolino da denti. Strofinare i cuscinetti, le coppe dei cuscinetti e l'asse negli spiriti. Dovresti scoprire che il vecchio grasso si stacca facilmente, lasciando bei componenti scoperti. Ora con la vasca di grasso, lubrificare nuovamente completamente il gruppo, in particolare i cuscinetti, che si desidera "impaccare" con grasso. Non aver paura di applicare troppo, è facile rimuovere l'eccesso e non causerà alcun danno. Ora riavvitare i componenti in posizione. Dato che ora erano belli, puliti e lubrificati, ho scoperto che potevano essere installati molto più facilmente di quanto fossero rimossi, il che era bello.

Poi ci sono le pedivelle. Lubrificare l'asse in modo che scivolino bene e si spinga in posizione. Quindi serrare il dado centrale per forzare la pedivella sull'albero dell'asse. Ripetere l'operazione per entrambi i lati della bici e assicurarsi che ruotino senza intoppi.

Passaggio 10: la catena torna indietro

Se sono installati il ​​pignone (i) e il deragliatore (sia anteriore che posteriore), è tempo di mettere la catena. Ho comprato una nuova catena, forse perché avevo dovuto rimuovere quella vecchia con un seghetto!

La catena verrà lubrificata, quindi può essere difficile da gestire, rendendo questo passaggio molto più semplice se c'è una seconda persona che ti aiuterà. Montare la catena attorno al pignone, alla ruota libera e ai deragliatori. Riunisci le estremità e valuta la lunghezza. È probabile che dovrai accorciarlo con alcuni link, come è stato il caso per me. Per separare i collegamenti è necessario uno strumento a catena (disponibile online o presso qualsiasi negozio di biciclette). Questo strumento è costituito da una maniglia che si gira per spingere un perno contro il lato del perno della catena, esercitando una pressione sufficiente su di esso per spingerlo da parte, consentendo di rimuovere il collegamento. Ora questa è la teoria, ma per me si è rivelata molto più di una lotta! Molto semplicemente, non sono riuscito a far muovere il perno, non importa quanto sia difficile girare la maniglia dello strumento a catena. Alla fine ho fatto ricorso al montaggio dell'utensile a catena in una morsa, e colpendo l'estremità dell'impugnatura con un martello (indossando una protezione per gli occhi nel caso in cui l'utensile si disintegrasse). Questo ha fatto il trucco e ha spostato il perno della catena. Non rimuovere completamente il perno, basta spingerlo abbastanza lontano per rimuovere il collegamento, altrimenti non sarai mai in grado di sostituirlo.

Ora rimuovi tutti i collegamenti necessari per ottenere la giusta lunghezza della catena (non una scienza esatta, dovrebbe essere abbastanza ovvio quando è troppo lungo), quindi utilizza nuovamente lo strumento catena per reinstallare la catena.

Nota: alcuni produttori di catene ingrassano le loro catene con un grasso pesante che è buono per proteggere la catena prima dell'uso, ma è troppo spesso per quando la catena è sulla bici. In tal caso, è necessario sgrassare e quindi lubrificare nuovamente la catena. Nel mio caso questo non era necessario in quanto il lubrificante pre-applicato sembrava l'ideale.

Passaggio 11: freni e cavi

A meno che la tua vecchia bici non sia stata ben curata, probabilmente dovrai sostituire le pastiglie dei freni. Assicurati di averne di dimensioni e design simili, in modo che siano compatibili, poiché sono disponibili molte varianti. Queste coppie che ho raccolto si sono adattate abbastanza bene alla mia bicicletta.

Ora puoi passare al cablaggio del freno. Questo non è stato troppo impegnativo, ma è stato reso molto più semplice grazie all'aiuto di una seconda persona. Il processo è piuttosto autoesplicativo, alcune cose specifiche da considerare sono che permettono di avere una lunghezza di cavo sufficiente a rimanere allentata quando il manubrio è completamente ruotato su un lato. Assicurati anche di non avere anelli troppo grandi, poiché non sembreranno professionali. Probabilmente dovrai regolare la posizione del punto in cui il cavo è bloccato sulle pinze dei freni alcune volte, per far funzionare i freni in un buon punto della corsa delle leve dei freni. Un'altra cosa a cui pensare è il colore del tubo del cavo. Ho scelto il nero per abbinare la mia combinazione di colori, ma ce ne sono anche molti diversi tra cui scegliere.

Se hai gestito il cablaggio dei freni, dovresti trovare il cablaggio degli ingranaggi un gioco da ragazzi. Per le vecchie bici da strada come la mia, con i comandi sul "tubo obliquo" (al contrario dei comandi sul manubrio), l'installazione del cavo del cambio è un gioco da ragazzi. Questo è un vantaggio del vecchio cambio "senza indice" che si basa solo sull'attrito che mantiene le leve del cambio in una posizione specifica.

Per ordine e per proteggere le estremità dei cavi dallo sfilacciamento, posizionare un piccolo pezzo di metallo (questi dovrebbero essere forniti con i cavi) sopra l'estremità del cavo e fissarlo saldamente con alcune pinze, e ora i cavi saranno terminati in modo ordinato .

Dovresti aspettarti di dover calibrare i deragliatori in una certa misura, per assicurarti di poter facilmente cambiare su e giù nell'intera gamma di marce disponibili. Porta fuori la tua bicicletta per qualche breve giro di prova e presto scoprirai cosa deve essere modificato.

Passaggio 12: ritocchi finali

Quasi lì ora, ho appena ricevuto il nastro manubrio e le decalcomanie rimanenti.

Il nastro per manubrio può essere acquistato in tutti i tipi di colori e motivi diversi (compresi elementi come il mimetico), ma ho scelto un nastro nero di base per abbinarlo alla mia combinazione di colori. Il nastro che ho comprato è schiumoso, piuttosto che semplice, per comodità, e ha una striscia adesiva sul retro. L'applicazione del nastro a barre deve essere eseguita in un modo specifico, quindi ti consiglio di guardare alcuni dei buoni video sull'argomento su YouTube prima di provarlo, poiché è probabilmente più facile da capire della mia spiegazione:

Applicare il nastro dall'estremità del manubrio, dirigendosi verso l'interno. Per la parte inferiore del manubrio drop, applicare il nastro in senso orario per il lato destro e in senso antiorario per il lato sinistro. Lascia un po 'di sovrapposizione all'estremità della barra, poiché la userai per infilare l'estremità del tubo mentre spingi negli arresti che presumibilmente sono venuti con il nastro manubrio. Avvolgere ora attorno alla maniglia e quando si raggiunge il gruppo leva freno, fare un anello attorno all'alloggiamento della maniglia del freno, in modo che la direzione della rotazione del nastro attorno al manubrio sia ora invertita. Per la sezione orizzontale superiore ti consigliamo di ruotarlo verso il ciclista sopra la parte superiore del manubrio. Raggiungi il punto in cui desideri fermarti, quindi ritaglialo su un bordo dritto e termina con il "nastro di finitura" che verrà fornito con il nastro per manubrio. Consiglio vivamente il nastro in schiuma, è molto più piacevole per le mani quando si guida duro di un nastro sottile! Infine, usa un martello per colpire delicatamente i fine corsa su ogni barra, questo manterrà il nastro in posizione, mentre intrappola le estremità.

L'ultima opportunità di personalizzare la tua bicicletta sono gli adesivi / le decalcomanie. Ci sono una grande varietà disponibile, quindi puoi davvero personalizzarlo secondo i tuoi gusti, o persino stamparne alcuni personalizzati se vuoi applicare i tuoi motivi o opere d'arte. Ho trovato qualcuno che vendeva riproduzioni delle decalcomanie originali Puch Alpine degli anni '80, quindi le ho applicate alla mia cornice ed ero molto contento del risultato! Non dimenticare di pulire e sgrassare il telaio dove stai applicando le decalcomanie, fa una grande differenza.

Passaggio 13: conclusioni

Ecco alcune cose che avevo in mente alla fine di questo progetto:

  • Dopo aver trascorso settimane su di esso, ora sono molto più attaccato a questa bicicletta che a una bici che avevo appena comprato, il che mi fa sentire motivato a fare molte più corse. In effetti, come la mia prima bici da strada, non vedo l'ora di tirarla fuori spesso.
  • Sarebbe stato possibile acquistare una bicicletta di seconda mano decente per meno soldi di quanti ne ho spesi per questo progetto in totale. Questo perché ho finito per sostituire molto più di quanto mi aspettassi, il che costa denaro. Il mio suggerimento sarebbe quindi di considerare con molta attenzione la bici di seconda mano che si desidera acquistare, per assicurarsi di non acquistarne una che ti causerà più lavoro di quanto tu possa gestire!
  • Tuttavia, mi è piaciuto molto il restauro e vorrei fare di nuovo un altro progetto come questo. Mi ha davvero fatto apprezzare lo sforzo che serve per ripristinare le auto classiche e simili, dato che è centinaia di volte più impegnativo di una bicicletta, e questo si è rivelato un bel po 'di duro lavoro!
  • L'unica cosa che farei diversamente la prossima volta sarebbe quella di applicare uno strato di vernice dopo che il dipinto è stato completato, questo aiuterebbe a proteggere la vernice a lungo termine.

Spero che ti sia piaciuto leggere questo Instructable e ti senti motivato ad andare in bicicletta! Ripristinare una vecchia bicicletta come questa può essere molto piacevole e soddisfacente, e ripristinando una vecchia bicicletta non solo stai aiutando l'ambiente, ma stai rimettendo sulla strada delle biciclette piuttosto vecchie per goderne ancora una volta.

Ti preghiamo di prendere in considerazione la possibilità di votare per questo Instructable nel concorso Outdoor Fitness, se lo desideri.

Articoli Correlati