Nerf Modding 101: Longstrike CS-6

Oggi vado a farti vedere come fare il principiante all-around di base - modifiche intermedie nel Nerf Longstrike CS-6

Avvertenza: se eseguite in modo errato, le modifiche possono ridurre le prestazioni o rendere inutilizzabile il blaster. Quando esegui anche mod di base, c'è sempre il rischio di perdere parti, rompere la plastica o non essere in grado di rimontare il blaster. Alcune delle immagini interne dei blaster più comuni possono essere trovate online, e vale la pena usarle come riferimenti.

Quando esegui modifiche cosmetiche, devi fare attenzione a non bloccare nessuna parte in movimento. Senza pochi strati di un rivestimento duro trasparente, la vernice può gommare le aree in cui la plastica scivola sulla plastica. Per mod più complessi come la sostituzione della canna e la fabbricazione della culatta sigillata, devi prendere in considerazione il volume del tubo dello stantuffo in relazione alla lunghezza della canna e anche la potenza della molla deve essere aumentata. Quindi assicurati di sapere in cosa ti stai cacciando prima di iniziare una mod.

Il credito e le informazioni in questa 'bibbia sono stati originariamente creati, pubblicati e protetti da copyright da Orange Mod Works ™

Step 1: Introduzione

Nella prima parte di questa 'ti mostrerò come fare alcune mod per i modder principianti, persone che stanno facendo qualcosa del genere per la prima volta.

Che cos'è una mod?

Una modifica o "mod" è tutto ciò che fai al tuo blaster che cambia aspetto, forma o funzionalità. Fare un lavoro di verniciatura personalizzato, aggiungere accessori e parti personali e lavorare sugli interni per aumentare la potenza sono tutti considerati mod.

Perché Mod

Ci sono molte ragioni per modificare un blaster:
• Un blaster modificato è una grande aggiunta a un costume.
• Un blaster che mod diventi la tua opera d'arte.
• Un blaster modificato può sparare ulteriormente e con maggiore intensità rispetto ai blaster FOF (appena usciti dalla fabbrica). Può darti il ​​sopravvento nella tua prossima battaglia.
• Il modding cosmetico, se eseguito correttamente, produce risultati sorprendenti. Un umile blaster in schiuma può diventare qualsiasi cosa, da una pistola distopica "steampunk" a un'arma dal taglio pulito, nata dalla fantascienza. Possono persino imitare le armi da videogiochi e film.

Indipendentemente dal motivo, il modding è un hobby incredibilmente divertente che crea opere d'arte personalizzate con i normali blaster in schiuma.

Passaggio 2: Capitolo 1: Apertura di Blaster

È importante avere familiarità con la struttura interna del tuo blaster per eseguire qualsiasi modifica relativa alle prestazioni. Assicurati di ricordare che ci sono spesso una varietà di dimensioni di viti nel tuo blaster, quindi tieni traccia di quali viti vanno dove. Assicurarsi che non vengano espulse piccole molle quando si apre il blaster. Il blaster dovrebbe essere scaricato con la molla principale rilassata. Cerca di evitare di aprire il blaster quando è in posizione armata, in quanto può sparare sul retro del blaster e causare lesioni.

Materiale necessario:
• Cacciavite a croce n. 1
• Piccolo cacciavite a testa piatta

Passaggio 1: posizionare Blaster su un'area di lavoro libera con le viti rivolte verso di sé. (Fig. 1)

Passaggio 2: rimuovere le viti. Assicurati di annotare il posizionamento di ciascuna vite, poiché le dimensioni differiscono. È utile posizionare le viti sul tavolo nelle posizioni originali relative a un contorno del blaster. Fare riferimento all'immagine sopra per le posizioni delle viti visibili. L'immagine seguente mostra le viti di dimensioni diverse e la posizione in cui si trovano nel blaster. (Foto 2)

Passaggio 3: utilizzando i cacciaviti (o un martello abbastanza piccolo se ne hai uno), staccare un'estremità della maniglia di adescamento e rimuovere l'impugnatura di adescamento. (Fig. 3-4)

Step 4: A questo punto, il blaster dovrebbe separarsi facilmente in due metà. Se sembra incollarsi, ricontrolla per accertarti che tutte le viti siano state rimosse. Se il problema persiste, utilizzare un cacciavite a testa piatta e fare delicatamente leva attorno alla cucitura fino a quando il blaster non si separa. (Fig. 5)
Metti da parte la metà superiore e dovresti avere qualcosa che assomigli a questo: (Fig. 6-7)

Passaggio 3: Capitolo 2: Rimozione dei blocchi

Le chiusure ti consentono di seminare il tuo blaster e sono lì per garantire che lo scivolo sia inserito nella posizione più arretrata prima di premere il grilletto. Il blocco del caricatore impedisce che il caricatore venga rimosso a meno che la diapositiva non venga tirata indietro fino in fondo Molti modder preferiscono rimuovere questi blocchi per controllare la funzione del blaster con precisione. Le serrature sono orientate verso la sicurezza degli utenti più giovani e possono essere lasciate all'interno se lo si desidera.

In questo capitolo, esamineremo ciascuno dei blocchi e qual è lo scopo di ciascun blocco, quindi puoi decidere se ritieni che valga la pena rimuoverlo.

Il primo blocco che vedremo è il blocco del grilletto. Questo ti impedisce di premere il grilletto mentre la slitta viene tirata indietro. Questo può essere rimosso semplicemente sollevando la parte anteriore e agganciata del grilletto verso l'alto ed estraendo il blocco. (Fig. 1)

Passaggio 1: rimuovere l'asta che collega l'interruttore di rilascio del caricatore e l'effettivo rilascio del caricatore. (Foto 2)

Passaggio 2: rimuovere il rilascio del caricatore stesso. (Fig. 3)

Passaggio 3: rimuovere il blocco caricatore. (Fig. 4)

Passaggio 4: reinserire tutti i componenti del meccanismo di rilascio del caricatore. (Fig. 5)

Osservando la foto ravvicinata degli interni nell'ultimo passaggio, il grande pezzo nero fa parte del meccanismo che serve a consentire a Longstrike di essere semi-innescato. Questo è generalmente considerato un meccanismo di sicurezza per coloro che potrebbero non essere abbastanza forti da innescare completamente il Longstrike in un tiro, quindi puoi rimuoverlo se ritieni che sia necessario. Per fare ciò, ci sono altri due componenti dietro questo pezzo che devono essere rimossi.

Passaggio 5: rimuovere le due viti che fissano il blocco in posizione, quindi estrarre le parti e le molle ora allentate. (Foto 6)

Passaggio 6: per rimuovere il pezzo finale, abbiamo trovato che fosse più facile raggiungere con un paio di pinze ad ago, in quanto è difficile entrare lì con le dita. (Fig. 7)
Il tuo blaster sarà simile a questo. (Foto 8)

Passaggio 4: Capitolo 3: Rimozione del limitatore d'aria (parte 1)

Il limitatore d'aria rallenta il flusso d'aria dallo stantuffo al dardo. Questo dispositivo serve a ridurre la potenza del blaster e impedire allo stantuffo di sbattere contro il tubo dello stantuffo a tutta velocità, riducendo drasticamente il rumore generato durante la cottura.
Nota: alcuni dei tubi dello stantuffo illustrati di seguito sono stati tagliati dallo stantuffo a scopo dimostrativo.

Materiale necessario:
• Martello
• Chiodo o piccolo cacciavite o punzone
• Pinze (opzionale)

Passaggio 1: rimuovere la piastra di rinforzo svitandola. (Fig. 1)

Passaggio 2: rimuovere la molla principale. (Foto 2)

Passaggio 3: rimuovere il fermo del grilletto. (Fig. 3)

Passaggio 4: ora è possibile estrarre lo stantuffo e rimuovere il gruppo slitta bullone. (Fig. 4-5)

Passaggio 5: rimuovere il perno di ritenzione usando l'unghia, un piccolo cacciavite o un punzone. Separare la slitta del bullone e la culatta e mettere da parte la slitta del bullone e il perno di ritenzione. (Fig. 6-7)
L'interno della culatta dovrebbe apparire così: (Fig. 8-9)

Suggerimento: in Longstrike, tutto all'interno del tubo dello stantuffo può essere rimosso, ma fai attenzione a non perforare le pareti del tubo. Se scuoti il ​​tubo dello stantuffo, dovresti sentire alcune parti che vibrano.

Nella sezione successiva, ho elencato 2 diversi metodi per la rimozione del limitatore d'aria. Esamina i materiali di consumo richiesti per ciascuno di essi e scegline uno più conveniente per te. Se eseguito correttamente, entrambi questi metodi funzioneranno. Tuttavia, la perforazione è il metodo più semplice e conveniente.

Nota: il processo di rimozione della culatta è lo stesso per ciascun metodo e deve essere completato prima di iniziare con la parte successiva.

Passaggio 5: Rimozione del limitatore d'aria: metodo 1

Materiale necessario:
• Trapano
• Punta lunga da 3/8 "
• Guanti
(Fig. 10)

Passaggio 1: utilizzare i guanti per tenere il tubo dello stantuffo e forare dall'estremità che ha l'O-ring. Ci vorrà una pressione considerevole per ottenere la punta per catturare la plastica. Indossare un guanto ti eviterà di subire ustioni alla mano, nel caso in cui la punta prenda il tubo e inizi a girare. Se il tubo inizia a girare. (Foto 11)
Mentre eserciti, fai una pausa ogni tanto per controllare i tuoi progressi. Quando la molla e il pezzo di plastica a tre punte sono stati perforati abbastanza da cadere liberamente dal tubo, è tempo di usare il punto tagliente della punta da trapano per rimuovere il palo.

Passaggio 2: perforare attentamente il centro del pezzo di plastica rimanente fino a quando il palo non si libera. Se pensi che il bit sia andato abbastanza lontano, ma il palo è ancora appeso, usa una pinza ad ago per lavorare gratuitamente. (Foto 12)

Passaggio 6: Rimozione del limitatore d'aria: metodo 2

Materiale necessario:
• Tagliatubi
• Epossidico
• Pennarello indelebile

Passo 1:
Usando il tuo pennarello indelebile, segna sulla culatta come mostrato in questa immagine. Questo ti indosserà con il tagliatubi. Questa non è una scienza esatta per questo, quindi dovrai solo guardarla negli occhi. (Fig. 1)

Passaggio 2: utilizzando il tagliatubi, tagliare la culatta. (Fig. 2-3)

Passaggio 3: separare le due metà, quindi semplicemente scuotere il contenuto. (Fig. 4)

Passaggio 4: utilizzando la resina epossidica, ricollegare le metà l'una con l'altra.

Passaggio 7: Capitolo 4: Modifica dell'O-ring dello stantuffo

La guarnizione O-ring sul tubo dello stantuffo assicura che l'aria compressa dal gruppo dello stantuffo e la molla non fuoriescano durante la compressione. Alcuni blaster sono dotati di un'eccellente guarnizione O-ring, mentre altri sono dotati di O-ring inferiori o allentati. Migliorare questo sigillo è una semplice mod che può aggiungere qualche piede in più ai tuoi scatti. Vale la pena notare che il Raider viene fornito con un O-ring di serie superbo e non ha davvero bisogno di modifiche.

Forniture necessarie:
• Piccolo cacciavite a testa piatta
• Nastro di teflon
• O-ring lubrificante sicuro come vaselina o lubrificante a base di silicio

Attenzione: assicurarsi che il lubrificante utilizzato sia sicuro per gli O-ring in gomma. Lubrificanti come WD-40 scioglieranno la gomma nel tempo e distruggeranno l'O-ring. Lubrificanti come l'olio della pistola possono penetrare nell'O-ring facendolo gonfiare. Ciò causerà il blocco dello stantuffo all'interno del tubo dello stantuffo rendendo inutilizzabile il blaster fino alla sostituzione dell'O-ring.

Passaggio 1: rimuovere la slitta del bullone e lo stantuffo dal blaster (vedere i passaggi da 1 a 5 nel capitolo 4 per i dettagli)

Passaggio 2: rimuovere lo stantuffo dal tubo dello stantuffo e sollevare delicatamente l'O-ring dalla sua scanalatura con un cacciavite a testa piatta. Fare attenzione a non danneggiare l'O-ring se si prevede di riutilizzarlo. (Fig. 1)

Passaggio 3: questo metodo prevede l'avvolgimento di un sottile strato di nastro attorno al labbro dell'O-ring per creare una migliore tenuta d'aria. Bisogna fare attenzione a non usare troppo nastro perché creerà più pressione tra l'O-ring e la parete dello stantuffo con conseguente maggiore resistenza contro la molla. Se fatto correttamente, il tubo dello stantuffo dovrebbe scorrere facilmente nello stantuffo. Il nastro elettrico non è raccomandato per il Raider, poiché è troppo spesso. Si consiglia inoltre di avvolgere il nastro in teflon attorno allo stantuffo una sola volta. Assicurati di lavare via qualsiasi lubrificazione di fabbrica prima di applicare il nastro perché non si attaccherebbe altrimenti.
Al termine, dovrebbe essere simile al seguente: (Fig. 2)

SUGGERIMENTO: puoi anche sostituire l'O-ring attuale con uno moderatamente più spesso per lo stesso effetto. (Fig. 3)

Passaggio 8: Capitolo 5: Modifica della tensione della molla

Aumentare la tensione della molla principale darà al tuo blaster un piccolo aumento di potenza riprendendo il gioco normalmente presente. Sostituendo la molla principale con una più potente, puoi facilmente raddoppiare la potenza del tuo blaster, ma con il tempo potenti molle aumenteranno l'usura del blaster.

Materiale necessario:
• Metodo 1:
• Molla aftermarket
• Metodo 2:
• Nastro adesivo o nastro isolante

Passaggio 1: Metodo 1:
Utilizzare i passaggi 1 e 2 nel Capitolo 3 per rimuovere la molla principale, quindi sostituirla con la molla di aftermarket. (Fig. 1)

L'immagine della molla aftermarket sopra è fatta di filo leggermente più spesso. La molla di serie è stata misurata a circa 2, 5 kg e la molla di aftermarket è stata misurata a oltre 6 kg. Lo scambio di primavera da solo consentirà al Raider di sparare un tiro angolato fino a 70 piedi e può essere trovato nel kit di prestazioni della fase 1 di Orange Mod Works. (Foto 2)

Passaggio 2: Metodo 2:
Crea un buffer largo 1 cm dal nastro avvolgendolo attorno allo stantuffo dove la molla si riposerebbe normalmente. (Fig. 3)

Rendi lo strato di nastro abbastanza spesso da mantenere la molla in posizione ma non più spessa del labbro dello stantuffo. Fare attenzione a non allargare troppo la striscia di nastro perché non sarà possibile riaccendere lo stantuffo. Questa mod ti dà un aumento della tensione della molla senza dover allungare la molla. L'allungamento della molla provoca danni irreversibili alla molla e ne ridurrà le prestazioni dopo pochi colpi.

Passaggio 9: Capitolo 6: Rimozione facile dello stock

Una lamentela comune riguardante il Longstrike è l'incapacità di rimuovere lo stock senza smontare il blaster. Con questa mod, sarai in grado di inserire e rimuovere lo stock molto più facilmente, poiché puoi semplicemente estrarlo direttamente senza il fastidio di smontare il tuo blaster ogni volta.

Materiale necessario:
• Cacciavite a croce n. 1
• Coltello multiuso o altro coltello affilato
• Marcatore permanente (opzionale)

Passaggio 1: smontare il blaster come descritto nel capitolo 1.

Passaggio 2: rimuovere i due blocchi di serie (utilizzare le figure 6-7 nel Capitolo 1). Puoi segnarli con il tuo pennarello nel punto in cui desideri tagliarli o meno, ma il tuo obiettivo è far apparire i denti che tengono in posizione la serratura in questo modo: / \, invece di questo: | \. (Fig. 1)

Passaggio 3: il taglio come indicato dovrebbe produrre risultati come questo. (Foto 2)

Passaggio 4: reinstalla i blocchi nel tuo blaster e ora sarai in grado di estrarre il calcio direttamente senza smontare il blaster.

Passaggio 10: Capitolo 7: Problemi con la creazione di una culatta sigillata

Con il caricatore a pistone diretto alimentato con schiuma, come il "Longshot", una falla sigillata simile a quella di un'arma da fuoco può essere ricavata dal tubo. Questa culatta alimenta ogni dardo in una camera sigillata prima di sparare. Poiché il blaster sta sparando da una culatta chiusa, è in grado di ottenere tenute d'aria quasi perfette, oltre al vantaggio di un barilotto con foro lungo e stretto. Con il sistema a pistone inverso trovato in questo blaster non è presente il volume di aria compressa necessario per utilizzare una culatta sigillata al suo pieno potenziale e le dimensioni del blaster non sono ideali per l'aggiunta di un barile.

Articoli Correlati