Come installare Eclipse per lo sviluppo di app Android

Lo sviluppo di applicazioni Android può essere un'esperienza divertente ed emozionante. Per iniziare a creare applicazioni Android, è necessario un ambiente di sviluppo adeguato. Ciò ti consentirà di utilizzare tutti gli strumenti necessari per creare un'app e assicurarti di lavorare in modo efficiente. Ti mostrerò come configurare un ambiente di lavoro usando Android SDK, Eclipse IDE e ADT Plugin.

Questo Instructable presuppone che tu abbia conoscenza di ciò che è Android e abbia una conoscenza di base della programmazione, anche se la programmazione non è richiesta.

Per prima cosa spiegherò come ottenere e configurare l'SDK Android fornito da Google. Quindi affronterò l'uso dell'IDE Eclipse per lo sviluppo. Infine, mi concentrerò sul plug-in ADT (Android Development Tool) che integra l'SDK Android con Eclipse.

Tempo approssimativo richiesto: 20 minuti.

Requisiti: computer con 300 mb di spazio libero.

Passaggio 1: ottenere l'SDK per Android

  • Dobbiamo ottenere il kit di sviluppo software Android. Per fare ciò, dobbiamo prima visitare il sito di download dell'SDK di seguito.
  • //developer.android.com/sdk/index.html
  • Scorri fino alla parte inferiore della pagina Web e seleziona il pulsante "Scarica strumenti SDK".
  • Questo aprirà un file da salvare da qualche parte.

Passaggio 2: installa Android SDK

  • Apri il file che abbiamo appena scaricato.
  • Questo aprirà un eseguibile che ti chiederà del processo di installazione.
  • Quando arrivi alla schermata del percorso di installazione, assicurati di scegliere un percorso che ricordi (ne avremo bisogno in seguito).

Passaggio 3: Apri Android SDK Manager

Selezioneremo la versione più recente insieme agli strumenti SDK aggiuntivi in ​​modo da poter creare applicazioni per qualsiasi versione di Android.

  • Apri la cartella in cui abbiamo installato l'SDK.
  • Vedrai un eseguibile chiamato 'SDK Manager'. Aprilo
  • Vedrai una finestra in cui puoi selezionare diverse versioni di Android per cui sviluppare.

Passaggio 4: installare la versione Android e gli extra per SDK

  • Seleziona le caselle di controllo "Strumenti" e "Android 4.4.2 (API 19)".
  • Se desideri avere strumenti Android aggiuntivi, puoi sceglierli dalla selezione "Extra".
  • Verrà quindi richiesto di accettare le condizioni di Android e quindi verrà installato l'SDK. Quindi l'installazione potrebbe richiedere del tempo a seconda della connessione Internet. L'SDK di Android è ora completamente installato.

Passaggio 5: ottenere l'IDE Eclipse

Eclipse è lo strumento che utilizzeremo per sviluppare. È l'ambiente di sviluppo Android più popolare e ha ufficialmente supportato gli strumenti di Google.

  • Scarica Eclipse dal sito Web di seguito.
  • //www.eclipse.org/downloads/packages/eclipse -...
  • Trova il collegamento per il tuo sistema operativo e la versione a 32/64 bit.
  • Salva il file di download compresso.

Passaggio 6: eseguire Eclipse per la prima volta

Eclipse non richiede installazione. È una cartella con tutti i file e le impostazioni necessari. Puoi eseguirlo direttamente dalla cartella Eclipse. Si consiglia di metterlo in un luogo sicuro con altre applicazioni.

  • Estrarre il file Eclipse scaricato in un luogo sicuro in cui è possibile conservare il programma.
  • Apri la cartella estratta e apri l'eseguibile 'eclipse'.

Dovresti vedere uno schermo simile a quello allegato se tutto è andato bene.

Passaggio 7: Aggiungi repository plug-in ADT

Il plug-in ADT (Android Development Tool) è stato creato appositamente per Eclipse per aumentare la produttività e l'integrazione con l'ambiente di lavoro Android. Per usarlo, per prima cosa aggiungiamo il repository di plugin Eclipse in modo che sappia dove trovarlo insieme agli aggiornamenti.

  • Nel menu dell'applicazione Eclipse, vai su "Aiuto" e poi "Installa nuovo software".
  • Fai clic sul pulsante "Aggiungi ..." e vedrai apparire una finestra.
  • Assegna al repository un nome come 'ADT Repo'.
  • Dagli la posizione //dl-ssl.google.com/android/eclipse/.
  • Fai clic sul pulsante "OK".

Passaggio 8: installare il plug-in ADT

Ora che abbiamo l'installazione del repository di plug-in, è necessario installare il plug-in da esso.

  • Nella schermata "Installa software", seleziona il repository appena creato dal selettore "Lavora con".
  • Seleziona l'opzione "Strumenti per gli sviluppatori" tra le opzioni elencate di seguito.
  • Fai clic su "Avanti" e accetta gli accordi.
  • Fai clic su "Fine" e lascialo installare. Potrebbe richiedere del tempo a seconda della velocità di Internet.

Passaggio 9: accedi alle preferenze del plug-in ADT

Molto probabilmente dovrai riavviare Eclipse dopo aver installato il plug-in ADT, quindi fallo prima di continuare.

  • Mac / Linux: dopo il riavvio di Eclipse, fare clic su "Eclipse" nel menu dell'applicazione.
  • Windows: dopo il riavvio di Eclipse, fai clic su "Finestra" nel menu dell'applicazione.
  • Quindi selezionare "Preferenze".
  • Nella finestra Preferenze, seleziona la scheda Android sul lato sinistro e il menu a discesa corrispondente.

Questa è la schermata Preferenze ADT. Ti permetterà di modificare le impostazioni, rimuovere l'SDK e creare le preferenze dell'editor per il tuo sviluppo.

Passaggio 10: installare il plug-in ADT

  • Fai clic su "Sfoglia" sul lato destro dello schermo.
  • Cerca la cartella in cui hai installato Android SDK e selezionalo.
  • Premi il pulsante 'Applica' nella schermata Preferenze.
  • Dovresti vedere la versione di Android che hai installato in anticipo per mostrarti se tutto è andato bene.
  • In caso contrario, prova a selezionare nuovamente la cartella. (Assicurati che la cartella contenga le cartelle 'build-tools', 'platform', 'extra' ecc.
  • Premi il pulsante 'OK' e riavvia Eclipse.

Passaggio 11: Accedi a ADT Android Virtual Device Manager

Per testare la tua applicazione dobbiamo aggiungere un dispositivo virtuale Android se non hai un dispositivo personale.

Nel menu dell'applicazione, seleziona "Finestra", quindi "Gestione dispositivi virtuali Android"

Qui puoi creare nuovi "Dispositivi".

Passaggio 12: Aggiungi dispositivo virtuale ADT

  • Fai clic sul pulsante "Nuovo ..." sul lato destro.
  • Dai un nome al tuo dispositivo in "Nome AVD".
  • Si desidera selezionare "Usa GPU host"
  • Le altre opzioni dipendono da te e possono essere giocate per capire cosa funziona meglio.
  • Al termine, premi "OK".

Passaggio 13: conclusione

Ora hai configurato un ambiente pronto per lo sviluppo di applicazioni Android. Abbiamo installato Android SDK, Eclipse e il plug-in ADT.

Per creare la tua prima applicazione, visita //developer.android.com/training/basics/firs ...

Articoli Correlati