Guitar Tube Amp

Vuoi costruire il tuo amplificatore valvolare per chitarra? Ci sono molte opzioni: costruisci un kit, costruisci da uno schema esistente o ramifica come ho fatto io e prova qualcosa di diverso.

Forse, come me, progetterai e realizzerai da zero ...


Dai un'occhiata agli ultimi passaggi : sono state aggiunte informazioni da quando questa guida è stata pubblicata per la prima volta.


Tra gli obiettivi di questa build:

- Costruisci un amplificatore con quel suono valvolare MMM ...

- Progettalo da solo.

- Riutilizzare i componenti recuperati e vintage quando possibile, e salvare roba buona dalla discarica.

--Rendi qualcosa di insolito (i 6DG6GT in una configurazione parallela single-ended si qualificano come insoliti ... così come il controllo del tono ....)

Molte modifiche dopo, ho un amplificatore che mi fa piacere. Un amplificatore piccolo ma sorprendentemente LOUD che emette qualcosa in prossimità di 8 watt (vedi il passo del Power Amp Stage per maggiori informazioni.) E la combinazione di valvole 12AX7 e 6DG6GT, sebbene insolita, funziona abbastanza bene ...

Oh, e questo è un amplificatore abbastanza hi-gain - vale a dire, ha una buona quantità di clipping e distorsione valvolari naturali e un suono decentemente "sporco". Tuttavia, hi-gain e volume elevato non sono gli stessi ... questo amplificatore è rumoroso per la sua potenza, ma non è uno stack Marshall. Rimane un amplificatore da studio, ma è più rumoroso di tutti quei Valve Jrs., Champs, Blackhearts, ecc. Che sono così popolari oggi ....

Segnale pulito, nessun F / X.

Impostazioni: volume 50%, tono 60%, presenza 30%:

Segnale pulito, nessun F / X

Impostazioni vicino al massimo:

(Un po 'di "ghosting" sui massimi è un mobile in porcellana con porta a vetri che risuona a circa 5 piedi dall'amplificatore ...)

In effetti, c'è un po 'troppo guadagno ...

Una cosa è certa ... affrontare un progetto del genere significa molti happy hour che si riversano su schede tecniche, studiano schemi, controllano le specifiche del trasformatore di uscita e rintracciano i tubi NOS ....

Degno di nota : c'è un certo aspetto in questa build ... Volevo mantenere l'atmosfera e il budget dei radioamatori e dei costruttori di case del passato. Puoi facilmente spendere oltre $ 1000 USD per un piccolo kit di amplificatori valvolari da solo (nient'altro che i migliori componenti audiofili .) C'è un elitarismo sui moderni amplificatori a valvole che ho cercato di evitare (o forse sono solo economico; 0)

Step 1: Pericolo, Will Robinson, Pericolo!

Ecco la dichiarazione di non responsabilità standard:

Questa è roba pericolosa ad alta tensione . OK, tecnicamente non è "alta tensione", ma è abbastanza alto da ucciderti. L'alimentazione in questo progetto butta fuori 200 V, che è abbondante, con punte di avvio vicino a 240 V o più ...

Non crederci quando dicono "non è la tensione, è l'amperaggio che ti uccide" - perché è entrambi. Gli amplificatori e i volt insieme determinano il livello di pericolo. Se fosse solo amplificatori, anche una batteria AA può fornire molte volte ciò che è necessario per fermare un cuore umano. I volt fanno la "spinta" e superano la resistenza naturale della pelle. E c'è molta corrente disponibile per farti del male in qualsiasi amplificatore audio valvolare ...

Ricorda:
- Scaricare sempre i tappi del filtro dell'alimentatore prima di toccare i circuiti.
- Scollegare sempre il cavo di alimentazione prima di lavorare.
--Controllare due volte (con un VOM) per assicurarsi che i tappi del filtro siano vuoti.
- Non scherzare con queste cose a meno che tu non abbia una discreta comprensione dei pericoli.
- Non scherzare con questo se credi di sapere TUTTO sull'alta tensione e pensi che ti renda immune alle scosse elettriche.

Step 2: Come è iniziato questo progetto?

Innanzitutto, mi piace il suono della power tube 50L6 nel mio amplificatore Kay vintage. Sebbene più debole di molti tipi comuni (6V6, 6L6, ecc.), Quasi l'80% della potenza di un 6V6 può essere ottenuto con un 50L6 (~ 4 watt per un 50L6 contro 5 watt per un tubo 6V6 a terminazione singola). E ho diversi 50L6 di riserva a portata di mano ... C'è una lunga storia di piccoli amplificatori di prova con questi tubi, ma oggi sono generalmente ignorati.

In secondo luogo, questa build mi ha sempre incuriosito: Super SE 6V6, un amplificatore parallelo 6V6 single-ended (due valvole di uscita insieme in parallelo). Forse lo stesso approccio avrebbe funzionato con due 50L6, probabilmente strappando 7+ watt dalla coppia - sarebbe un vero test della loro idoneità .... Un design SE parallelo sarebbe anche un vero amplificatore di classe A, con tutti i della ricchezza e della mistica auditiva della classe (e più pugno del mio Kay.)

Lucky Find

In terzo luogo, quando ho messo su un vecchio televisore ho trovato un trasformatore di potenza decente (e massiccio) appropriato per questa build. Un po 'di spiegazione:

Il 50L6 e le sue varianti (25L6, 12L6) sono pentodi di potenza con una tensione operativa massima di 200 V. Questa è una tensione significativamente più bassa rispetto alla maggior parte dei tubi di potenza, che funzionano a 300+ volt. Di conseguenza, la maggior parte dei trasformatori di potenza fornisce 250 V o superiore. Una transessuale di potenza a media tensione è in realtà più difficile da trovare rispetto alla varietà a tensione superiore.

Il trasformatore TV è stato testato con secondari di ~ 140 V e ~ 7 V. La tensione CA è RMS - essenzialmente la tensione media per la forma d'onda. Una volta che è stato corretto e filtrato, è più alto. A seconda del raddrizzatore, la tensione di uscita CC si avvicina alla "tensione di picco" della forma d'onda. Immediatamente, ho rifiutato l'uso di un raddrizzatore a tubo - ciò che avevo a portata di mano non sarebbe efficiente come un raddrizzatore a stato solido. Un trasformatore RMS da 140 V è quasi ideale. Con un po 'di fortuna, ho potuto avvicinarmi molto al 200 V massimo usando un raddrizzatore a ponte SS!

Quindi trovare prima il trasformatore è stata la vera forza motivante dietro la build ...

Successivamente, ho scelto il tubo preamplificatore, un 12AX7. È stato facile: sono le valvole preamp più comuni e la maggior parte degli amplificatori per chitarra ne include una o più. I tubi 12AX7 racchiudono due triodi in un unico tubo - il doppio del divertimento.

Inserire il 6DG6GT come tubi di uscita ...

Così ho iniziato a pianificare come fornire la tensione del filamento per due tubi da 50 V e uno da 12 V (o 6 V, il 12AX7 può essere anche da 6, 3 V). Una discussione casuale con il membro istruttivo Ohm ha portato al 6DG6GT. Mentre ero a conoscenza delle altre varianti, non ne avevo sentito parlare. Bravo, Ohm!

Abbastanza sicuro, le specifiche del 6DG6GT erano identiche al 50L6, ad eccezione dei filamenti da 6, 3 V. Ora potevo pianificare tre tubi che funzionavano con i riscaldatori a 6 V e il trasformatore TV includeva un secondario da 6, 3 V ... Beh, DEVO solo costruirlo! E sul web non sono riuscito a trovare build di questo tipo (6DG6GT in parallelo SE). Non potrebbe essere il primo, ma sembra piuttosto raro per gli amplificatori per chitarra, comunque ...

Step 3: I tubi

Disponibilità

Se volevamo ancora i tubi 50L6, sono abbastanza abbondanti: molte radio hanno usato questi tubi. Lo stesso con i 12AX7, sono ancora in produzione oggi e sono abbondanti (anche se non economici). Ne avevo già tre per il mio Ampeg ...

Ma scegliere il 6DG6GT per un tubo di potenza è stata davvero una piacevole sorpresa. Il tubo era standard in molti televisori, ed è economico e facile da trovare. Ho comprato 4 da eBay, al costo di soli $ 3, 50 ciascuno! (spedizione inclusa!) Contrasto che con 6V6 - quelli buoni funzionano $ 20 + per tubo, minimo ...

E la disponibilità è sempre una preoccupazione. Inutile costruire un amplificatore se non è possibile acquistare valvole di ricambio.

Le provette 6DG6GT sono RCA NOS. Il 12AX7 è un NOS Raytheon, che ho "preso in prestito" dal mio amplificatore Ampeg Gemini II (ha bisogno di lavoro, comunque - un progetto futuro).

Requisiti di tensione e corrente del riscaldatore

La grande preoccupazione con tutte le varianti 50L6 è la grande quantità di corrente richiesta per i filamenti del tubo. Un po 'di background: la maggior parte dei nomi di tubi (USA) inizia con i requisiti di tensione per i riscaldatori:

Normal0MicrosoftInternetExplorer4

Nome del tubo: tensione del filamento

50L6: 50 V.
35L6: 35 V.
25L6: 25 V.
12AX7: 12V (hanno un filamento diviso e funzionano anche a 6V)
6V6GT: 6V
6DG6GT: 6V


(Perdonate la strana formattazione: Instructables ha strappato la possibilità di usare i tag PRE e ha rovinato la conversione quando lo hanno fatto. Ho provato a sistemarlo il meglio che posso ...)

Ma se il 6DG6GT deve avere le stesse caratteristiche elettriche del 50L6, i riscaldatori devono funzionare in modo quasi identico. Il filo del filamento stesso deve essere progettato per compensare - usando più corrente, alla tensione più bassa:

Volt X Amp == Consumo energetico

50L6: 50 V * .15 A = 7, 5 watt
6DG6GT: 6, 3 V * 1, 2 A = 7, 56 watt

Ovviamente, i requisiti di potenza del riscaldatore sono praticamente identici; ovviamente ciò segue poiché anche le caratteristiche elettriche del tubo corrispondono. Ma 2, 4 amp (due valvole da 1, 2 A, senza contare la valvola del preamplificatore) è una quantità abbastanza elevata di corrente di riscaldamento a 6 V per un piccolo amplificatore ... (la corrente di riscaldamento totale è di 2, 7 A a 6, 3 V)

Schede tecniche per 12AX7, 6DG6GT:

allegati

  • 12AX7.pdf Scarica
  • Scarica 6DG6GT.pdf

Passaggio 4: componenti

La scelta dei componenti è sempre controversa per i costruttori di amplificatori a valvole. Alcuni insistono sul fatto che una parte o l'altra sia parte integrante del processo. Hmmm. Anche se forse c'è un po 'di verità, c'è anche un sacco di cuccette.

Condensatori, non elettrolitici

Molti giurano costosi tappi non elettrolitici in poliestere o polipropilene. "Orange Drop" è un tipo comune. Ho usato i cappelli di mylar. Ecco un segreto: i cappelli in mylar sono in poliestere, mylar è solo un nome proprietario.

Tutti i cappucci non elettrolitici devono essere classificati per 600 V, poiché di solito si trovano nel percorso del segnale. Tuttavia, i cappucci di bypass a catodo piccoli possono avere una tensione inferiore.

Condensatori, elettrolitici

La maggior parte dei tappi 1uF o superiori sono condensatori elettrolitici. Sono indispensabili per i cappucci dei filtri di alimentazione e sono spesso utilizzati anche per i cappucci di bypass catodici.

Questi sono disponibili in due gusti generali: polarizzati e non polarizzati. Per questo progetto, l'unico elettrolitico non polarizzato utilizzato era per i cappucci di bypass del catodo del preamplificatore.

I cappucci di bypass catodici devono essere classificati per il doppio della tensione di polarizzazione. La valutazione a 50 V è più che sufficiente ...

C'è una foto multi-tipo "can", solo per riferimento. È possibile trovare nuovi tappi multipli, ma sono costosi e possono essere difficili da sostituire. Queste sono un'opzione e sono molto comuni negli amplificatori più vecchi ...

resistenze

Ancora una volta, alcuni sosterranno i meriti della resistenza al carbonio rispetto ai resistori a lamina di metallo, ecc. Se sei un credente, buttati fuori ;-). Le normali resistenze standard funzionano bene.

Giudizi:

Applicazione e valori di resistenza

Polarizzazione del catodo del tubo di alimentazione: da 5 a 10 watt
Caduta di corrente: da 2 a 5 watt
Il resto: 1/2 watt

(Ci scusiamo per eventuali problemi di formattazione. I tag PRE sono stati rimossi per i membri non professionisti.)

Passaggio 5: il telaio

Il telaio era originariamente un foglio di acciaio piatto, che ho recuperato da un videoregistratore defunto. Guarda quel simbolo di "alta tensione" sgargiante impresso nel metallo ...

L'acciaio è stato tagliato a misura con un Dremel dotato di una ruota da taglio. Il foglio è stato quindi tenuto tra i lati di serraggio di un "banco da lavoro", e piegato verso il basso con un angolo di 90 gradi, con un quadrato di carpentieri in acciaio pesante. Ciò dava una piega abbastanza uniforme al lenzuolo e c'erano poche imperfezioni.

Gran parte della curva è stata fatta a mano (e con il peso corporeo). La curva è stata terminata e l'angolo è stato accentuato martellando la parte superiore del quadrato dei carpentieri in formazione (posato sopra la lamiera d'acciaio) con un martello di gomma.

Successivamente il telaio formato è stato tagliato in larghezza, anche con il Dremel.

Tagliare i fori del telaio

Il grande ritaglio rettangolare per il trasformatore è stato realizzato con uno strumento roditore. Sono strumenti molto utili. I fori della presa del tubo di alimentazione (1 pollice) erano troppo grandi per qualsiasi bit, e venivano anche "rosicchiati" e quindi limati verso il basso per ridurre eventuali sbavature o bordi taglienti.

Il resto dei fori è stato realizzato con una punta a gradino. Questa è una punta da trapano fantastica !!!! Una sola punta può praticare fori da 1/4 a 3/4 in. E anche VELOCE! Ne valeva la pena $ 15 spesi qui ...

È necessario un foro pilota per la punta a gradino, quindi non buttare via le punte normali. Hanno fatto una punta più piccola, che ho intenzione di ottenere presto - quindi sarebbe necessario solo il più piccolo foro pilota.

Molti costruttori dilettanti professionisti e seri usano un dado. Un set decente costa $ 75 o più.

NOTA : quando si passa il cablaggio all'interno / all'esterno dello chassis, proteggere sempre i cavi. Utilizzare anelli di tenuta in gomma nei fori per evitare sfilacciamenti o cortocircuiti.

Passaggio 6: l'alimentatore

Gli alimentatori tradizionali per amplificatori valvolari sono di vecchia scuola - relativamente alta tensione, con un grande "ferro" e generalmente non regolati. In genere, forniscono una gamma di tensioni per scopi diversi: una sorgente di corrente per il trasformatore di uscita, tensioni per le piastre del tubo di preamplificazione e talvolta (in questo caso) una tensione separata per gli schermi a pentodi.

A differenza delle alimentazioni regolate, le diverse tensioni di alimentazione vengono create con resistori di limitazione della corrente. Questi sono spesso chiamati "resistori di caduta di tensione", ma il loro funzionamento dipende dall'assorbimento di corrente di ogni stadio.

Progettare un alimentatore

Il primo passo è scegliere il trasformatore di potenza giusto (vedi la sezione "Come è iniziato questo progetto?"). Per scegliere il trasformatore giusto, guarda le schede tecniche per i tubi di potenza.

I tubi 6DG6GT hanno una tensione massima della piastra di 200 V. Teoricamente, una tensione AC RMS è ~ 0, 7 della tensione di picco e il picco è circa 1, 414 * l'RMS. In pratica è più basso: il trasformatore è sotto carico, ci sono perdite nei tappi, ecc. Quindi qualcosa di meno di 1, 4 è più realistico. (Devo scavare quella folle radice quadrata di 2 ... quel numero 1.414 appare in così tanti posti!)

Non sono sicuro della disponibilità di terminali con secondari nella gamma 125-150 V. Ma forse il 6DG6GT può gestire un po 'più di 200V. Un'altra alternativa è quella di utilizzare un alimentatore "choke input" - che collega PRIMA lo starter, prima di qualsiasi tappo di filtraggio. Un ingresso di induttanza dovrebbe far scendere la tensione secondaria a 0, 9 dell'RMS (rispetto all'1, 414 per un filtro standard), quindi un AC RMS secondario da 225 V produce 202, 5 ​​V CC, anch'esso eccellente.

Il mio trasformatore "riciclato" era ~ 140 V (142) RMS AC, che, una volta corretto, (in un mondo ideale) diventa 200.788 di picco (VDC) - perfetto! (in pratica: rettificato, filtrato e caricato, è di circa 190 V, comunque eccellente.)

Il ponte raddrizzatore a stato solido è stato scelto su un raddrizzatore a tubo per mantenere quanta più tensione possibile. Va bene - l'effetto tanto decantato di "abbassamento" degli amplificatori a valvole non si applica agli amplificatori di classe A single-ended. Assorbono la stessa quantità di corrente sia che ci sia un segnale di ingresso o meno ... Inoltre, il PT non ha una punta centrale, quindi a meno che non abbia usato due raddrizzatori a tubo (o non abbia usato un design a semionda), lo stato solido era la migliore soluzione.

Queste tensioni erano necessarie ai circuiti:

B.1 : 190 V - Tensione massima per le piastre del tubo di potenza / trasformatori di uscita
B.2 : 180 V - Un rubinetto per i tubi del preamplificatore (aggiunto durante la costruzione)
B.3 : 120 V - Tensione dello schermo per i tubi di potenza 6DG6GT (tra 115-125 V, a seconda della scheda tecnica)

Ho realizzato la progettazione iniziale utilizzando un eccellente strumento di progettazione (gratuito): Duncan Amps PSUD2 Designer

Tuttavia, il risultato finale è leggermente diverso dalla simulazione nel designer di PSU. Ciò potrebbe essere correlato al potenziale ignoto di soppressione della corrente del trasformatore TV - ma sto iniziando a sospettare che gli schermi 6DG6GT assorbano molta meno corrente rispetto a quanto notato nelle schede tecniche ...

Una riprogettazione a metà del progetto ...

Il design si è evoluto. Inizialmente il primo stadio del filtro era un filtro RC (resistenza-capacità), ma questo cambiò rapidamente. Per ottenere un segnale pulito, dovrei inserire qualcosa come un resistore da 50 ohm, 20 watt. Ma quando ho visto la quantità di corrente sprecata, ho esitato, e sono passato a un design di filtro LC (Induttanza-Capacità).

Anche un cambiamento significativo : inizialmente non vi era alcuna fornitura di B.2. Avevo programmato che il preamplificatore avrebbe funzionato con una tensione dello schermo inferiore (120 V.) Per il 12AX7, questa è una tensione di funzionamento piuttosto bassa. Quindi è stata aggiunta la fornitura del preamplificatore.

L'induttore per il filtro LC

Ha aiutato il fatto che la TV eviscerata includesse anche un (possente grande) induttore. È un valore sconosciuto (gli induttori sono misurati in Henries), ma è stato abbinato alla potenza della TV, quindi ero sicuro che avrebbe funzionato - e ha funzionato. E onestamente, un filtro LC fa un lavoro molto più efficiente nel livellare le increspature di alimentazione in un singolo stadio rispetto a un filtro RC.

Per inciso, è stata l'aggiunta del filtro LC (filtro pi) che mi ha spinto ad aggiungere l'interruttore di standby - il picco di induttanza iniziale supera i 200 V max dei 6DG6GT, di una discreta quantità. Ma durante la fase di test l'interruttore non era cablato. Non ci sono state conseguenze negative e non sono sicuro che lo standby sarà cablato. È un po 'sciocco, davvero - I tubi NOS erano spesso fatti funzionare al 150% della loro tensione nominale, quindi un breve picco all'avvio non sarebbe pari troppo...

Anche cambiato: originariamente, l'alimentazione della piastra di preamplificazione era prevista per funzionare con la stessa tensione degli schermi. Ma aveva senso far funzionare il preamplificatore a una tensione più alta. Quindi è stato aggiunto un ulteriore stadio RC (B.2):

Preamp Supply

Preamp supply (B.2): come notato, questa sezione è stata inserita DOPO che è stata costruita la prima versione. Ho iniziato con una resistenza da 220 ohm per il filtro RC, ma ho optato per un valore di 1K per un'alimentazione più fluida. 1K non ha abbassato molto la tensione (che era diventato evidente prima quando si costruiva l'alimentazione dello schermo). Sarebbe bello far passare il tubo del preamplificatore direttamente dall'alimentazione B.1, ma i preamplificatori hanno bisogno di qualcosa di meno rumoroso ...

Fornitura dello schermo

Fornitura schermo (B.3): originariamente la seconda sezione di un alimentatore a due sezioni; durante il funzionamento reale non corrispondeva molto attentamente al software DUDAN PSUD2. Il simulatore ha stimato la resistenza per l'ultimo filtro RC a 2, 7 K - 3, 3 K. Ma durante la costruzione la tensione dello schermo era troppo alta - oltre 170 V. con la sostituzione, è stato scelto l'eventuale valore di 15k, che ha posto gli schermi a un piacevole 120V. Un resistore da 20K probabilmente funzionerebbe altrettanto bene ... Sorprendentemente, l'amplificatore funzionava ancora (male) con le alte tensioni iniziali dello schermo e le valvole non erano danneggiate. I tubi a vuoto perdonano incredibilmente gli abusi ...

Varie

I resistori di caduta di tensione PS sono tutti 5 watt, sebbene un tipo da 3 watt sarebbe andato bene per la sezione B.3 (15k.)

Per quanto riguarda i valori di capacità, forse quattro tappi da 100uf sono eccessivi, ma fanno il loro lavoro. 100 uF sarebbe troppo alto per un raddrizzatore a tubo, ma non è un problema con il ponte SS.

Non è stato installato alcun "resistore di spurgo". Una stranezza di questo amplificatore: i cappucci PS sembrano drenare (i catodi verso gli schermi) i tubi 6DG6GT, probabilmente a causa dei filamenti molto caldi. Mantengono le parti interne del tubo sufficientemente calde dopo lo spegnimento che il tubo continua a funzionare per un secondo o due. Non lo so per certo, ma quando stavo sperimentando la "modalità triodo" per le valvole di potenza (schermi non collegati alla B.3 principale), i tappi NON si stavano svuotando.

Indipendentemente da ciò, controllare SEMPRE i tappi del filtro prima di toccare gli interni.

Come l'intera costruzione, l'aspetto dell'alimentatore è un po 'inelegante, ma è stato modificato più volte durante il progetto ... Alla fine dovrebbe essere smontato e riassemblato in modo sensato.


Ho incluso un PDF sulla costruzione del trasformatore toroidale, per l'avventuroso ...

allegati

  • Winding Toroids.pdf Scarica

Step 7: Gli alimentatori del riscaldatore

Sfortunatamente, il filamento secondario per il mio trasformatore di potenza non è un avvolgimento separato e non ha un rubinetto centrale. Forse potrei smontare la trannie e vedere se le bobine potrebbero essere separate ... ma è un trasformatore "in vaso" (immerso nella resina), e non volevo rovinarlo.

La trannie ha anche alimentato circa 12 tubi e la tensione del filamento è ~ 7v, e non scende abbastanza sotto carico per avvicinarsi a 6, 3 V (il carico non è abbastanza grande.) In effetti, un 12AX7 "è diventato nucleare" e si è bruciato (~ $ 25 "giù per i tubi".)

Posizionare due grandi diodi in direzione parallela ma opposta in un alimentatore CA limita la tensione in base alla quantità di caduta di tensione (da 0, 5 a 0, 7 V), esattamente come un diodo in un alimentatore CC. Ciò ha fatto scendere la tensione del filamento fino a 6, 3 V e i tubi erano felici.

Il trucco a due diodi funziona solo per CA - la corrente scorre attraverso un diodo alla volta, facendo cadere quella metà della forma d'onda dalla quantità di caduta di tensione del diodo. Un diodo farebbe il trucco per DC.

Piano B

Tuttavia, non erano silenziosi. Hai davvero bisogno di avvolgimenti separati per impostare un falso centro, che può essere utilizzato per silenziare i riscaldatori.

Dopo aver provato varie soluzioni, ho deciso di accendere solo le valvole di potenza con il trasformatore principale e utilizzare un "wallwart" economico per il preamplificatore 12AX7. Ora il preamplificatore ha una propria alimentazione "dedicata" DC Questo è stato molto silenzioso, anzi. Il wallwart era già a portata di mano.

Un riferimento di terra (rubinetto del centro falso) è stato fornito collegando il ponte a 6 V da una coppia di resistori da 180 ohm, legati alla terra del telaio. Fa la differenza.

Per alcuni trasformatori di potenza, i 2, 7 A @ 6, 3 V richiesti sono un po 'troppo. Molti sono classificati per 2, 5 A max. Naturalmente, un extra di 200 MA potrebbe andare bene, a seconda del trasformatore. Ma un alimentatore DC separato per il preamplificatore non è una cattiva opzione.

OK, questo è un po ', ehem, non convenzionale, forse persino ghetto. Ma funziona bene.

Step 8: Le fasi del Preamp

Potrebbe sembrare che il circuito del preamplificatore sia stato sollevato direttamente da un design esistente - escluso il controllo del tono (vedere la sezione successiva). Ma l'ho progettato davvero da zero. Se suona bene, probabilmente sarà simile ad altri design, ovviamente. Non c'è nulla di nuovo sotto il sole per (semplici) preamplificatori 12AX7.

Questo è un preamplificatore standard a due stadi. In teoria, più stadi equivalgono a un tipo di distorsione più spesso e più liscio, senza la rottura "dura" comune ai circuiti a transistor. Due stadi sono generalmente considerati minimi per un preamplificatore "moderno" (alcuni amplificatori più vecchi avevano un singolo preamplificatore a pentodo). Naturalmente, questo è un vantaggio del 12AX7: sono due triodi in un singolo tubo.

Inoltre è stato modificato durante la costruzione. Man mano che aumentavo i valori del cappello di accoppiamento (da .01 a .02), la quantità di guadagno, "grasso" e distorsione aumentavano notevolmente. La maggior parte delle modifiche da allora in poi ha comportato la RIDUZIONE del guadagno dal design originale. Inizialmente avevo impostazioni di guadagno molto elevate, poiché il tubo del preamplificatore funzionava con una tensione inferiore rispetto alla maggior parte degli amplificatori di produzione. Tuttavia, il guadagno extra non era necessario.

In effetti, potrei ancora ridurre parte del guadagno per il palco del preamplificatore ... Ma il suono è piuttosto spigoloso per un piccolo amplificatore.

Un punto di partenza per la progettazione del preamplificatore sono le schede tecniche. La maggior parte include un grafico utile (vedi prima immagine). Solo con questo grafico, è possibile costruire uno stadio triodo molto praticabile.

Alcuni concetti / componenti importanti:

- The Plate Resistor ( Rp )
I tubi a vuoto sono controllati dalla tensione, ma amplificano la corrente. Per far sì che emettano una variazione di tensione, è necessario aggiungere un resistore a piastra. Buona vecchia "Ohms Law": I * R = E (Current * Resistance = Voltage.) Quindi un resistore della piastra di valore più grande aumenta l'amplificazione (puoi verificarlo sul grafico.)

Il valore del resistore a piastra ha anche un profondo effetto sulla quantità di distorsione armonica del 2 ° ordine prodotta dall'amplificatore. Un amplificatore a valvole ha un'asimmetria picco-picco intrinseca, che può essere ridotta o aumentata variando la pendenza della "linea di carico". Nelle fasi del preamplificatore, la resistenza del piatto determina la pendenza della linea di carico.

La distorsione armonica del 2 ° ordine è positiva - ed è considerata una delle caratteristiche di un buon amplificatore valvolare per chitarra.

- La resistenza di polarizzazione catodica ( Rk )
Tutti i tubi richiedono che la griglia (segnale in ingresso) sia negativa rispetto al catodo. Una griglia carica negativa respinge gli elettroni, quindi non scorre corrente. Il modo più semplice per ottenere questo "bias negativo" è aumentare la tensione del catodo a vista - questo è il compito del resistore di cias di catodo. L'innalzamento del bias del catodo (aumentando la resistenza o "bias freddo") rende la griglia più negativa.

Insieme, questi due resistori determinano in gran parte il guadagno (ci sono anche altre considerazioni). Vi sono "punti deboli" per ciascuno di essi e, mal scelti, il carico sulla piastra o i resistori di polarizzazione possono provocare alcuni effetti cattivi (cattivi).

Regole pratiche

Più guadagno: aumenta la resistenza della piastra
Minor guadagno: ridurre la resistenza della piastra

Più contenuto armonico (2f): resistenza della piastra inferiore
Meno contenuto armonico (2f): resistenza della piastra superiore

L'effetto che il resistore di polarizzazione catodico ha sul guadagno è un po 'più sottile. C'è un punto ottimale di guadagno per il bias, che può essere o meno il suono desiderato. Sia il sollevamento che l' abbassamento del bias causeranno il clipping, ma in modi diversi. Un po 'di clipping è spesso una buona cosa nel contesto degli amplificatori per chitarra.

Come regola generale, una tensione di polarizzazione più elevata (più fredda) provoca una distorsione più dura. Il segnale amplificato si stacca fortemente contro le "rotaie" (la tensione di alimentazione). Tuttavia, un bias più caldo e più basso può ancora essere tagliato. A questo livello di polarizzazione, si verifica (presumibilmente) del clipping a causa della "limitazione della corrente di rete", che è leggermente più morbida. Tuttavia, di solito esiste un intervallo tra estremi di bias alti e bassi che produce il suono di chitarra amplificato più "naturale".

Sebbene il razionale per i preamplificatori multi-stadio sia di solito quello di creare una distorsione più uniforme tagliando delicatamente solo in ogni stadio, chiaramente un altro motivo fondamentale è che l'uso di resistori a piastra inferiore (guadagno inferiore) aumenta notevolmente la percentuale di distorsione del 2 ° ordine. Più fasi compensano eventuali perdite di guadagno.

Più componenti

--Condensatore di bypass del codice
Ciò ha un effetto reale sull'uscita complessiva del palco e l'aumento della capacità tenderà ad aumentare la risposta dei bassi.

- Condensatori di accoppiamento (e i resistori di dispersione di rete a seguito dei quali costituiscono un filtro RC).
Contrassegnati con C e R, nella tabella sottostante, insieme hanno un enorme effetto sulla risposta in frequenza di ogni stadio.

I resistori di dispersione di rete (in un amplificatore di polarizzazione catodica) sono generalmente nell'intervallo 220K - 470K. Stranamente, il valore che suonava meglio per il primo stadio era 120K. Sorprendente, poiché la resistenza inferiore qui attenua un po 'il segnale. La risposta in frequenza specifica ha oscurato qualsiasi perdita di segnale. Il resistore di dispersione di rete del secondo stadio è un 220K più tipico.

Step 9: The Preamp Schematic

Intendevo includere qui una sezione sull'uso delle linee di carico per progettare una fase del preamplificatore. Penso che terrò duro e lo terrò generale.

Il primo stadio preamplificatore utilizza valori di chitarra-amp molto tipici per il resistore a piastra e il resistore a catodo. Gran parte del tono si forma qui.

Il secondo stadio del preamplificatore è "goosed" piuttosto. Valori più conservativi potrebbero ancora essere inseriti qui. Questo amplificatore fornirà feedback in alcune impostazioni e spremerà un tono abbastanza aggressivo da solo due stadi del preamplificatore. Dal momento che è controllabile, per ora sto bene.

Per entrambi gli stadi del preamplificatore, i cappucci di bypass catodici più piccoli modellano il tono in una direzione più luminosa .

Uno o entrambi i cappucci di accoppiamento potrebbero essere cambiati in 0, 01 (rispetto a 0, 02) per altri acuti.

--Una riproduzione ripetuta, questo amplificatore è un po '"pesante"; eppure non diventa mai fangoso. Semplicemente non ha alti pungenti, tranne per la distorsione. È più un suono Marshall piuttosto che un suono Fender (in realtà, è davvero più Supro-ish o Magnatone-ish di Marshall ...)

Ma nota la sezione di input. Questo è un cablaggio abbastanza tipico per creare una variazione di ingresso con solo tre resistori. L'ingresso inferiore, che è un riferimento a terra seguito da un resistore di arresto della griglia, ha un suono più "basso". Il jack di ingresso superiore utilizza il resistore 56K insieme agli altri due per formare un divisore di tensione, attenuando il segnale. Questo è uno schema di input "pad" di tipo Fender standard. L'ingresso del divisore perde un po 'di "omph", ma sembra mantenere un po' più di fascia alta.

Preferisco il tono Fender. In futuro, potrei cambiare l'accoppiamento e un paio di cappucci di bypass per migliorarlo ....

O potrei lasciarlo da solo - gli amplificatori bizzarri, aspri e acuti sono una dozzina di dozzine. Potrebbe essere divertente tenerlo così com'è.

Altre possibili mod

- Invece di modificare qualsiasi valore nel secondo stadio del preamplificatore, è possibile aggiungere un loop di feedback negativo. Ciò attenuerebbe un po 'la "pallidezza".

Il feedback negativo potrebbe anche essere regolabile. Un secondo controllo di "presenza", se vuoi ...

(NOTA: l'ho provato, ma l'amplificatore è diventato "farty", quindi ho strappato immediatamente il loop NFB.)

Passaggio 10: controlli

Il controllo tono / volume

Questa è una delle parti strane della build. Invece di un circuito di tono più convenzionale, ho scelto di modificare invece lo schema del filtro "Big Muff". Perché? Per prima cosa, c'è una perdita di inserzione molto piccola con questo circuito di tono.

OK - è un po '"sperimentale", ma va bene, vero?

Ho provato a utilizzare il designer "Tone Stack Calc" di Duncanamps, ma è utile solo come punto di partenza. Le simulazioni che producono risposte in frequenza quasi identiche suonano MOLTO diverse quando effettivamente implementate. Molti tappi sostitutivi, ecc. Sono stati fatti prima che ne fossi soddisfatto. E il pot di "presenza" è stato aggiunto dopo la simulazione, poiché "Tone Stack Calc" non consente di modificare il circuito (solo i valori dei componenti).

Scarica qui il calcolatore dello stack di toni ...

Il design convenzionale avrebbe sostituito i tappi con valori più piccoli. Non pensavo che il tono avesse abbastanza il corpo come con questi valori. Ad essere onesti, non c'è davvero molto acuti, anche con il controllo del tono al massimo ... ma è un grosso tono grasso e un po 'divertente ...

Il controllo del volume 1M rispecchia una resistenza fissa 1M nel filtro "Big Muff". Probabilmente c'è qualche interazione con le impostazioni del tono.

Il controllo "Presenza"

Il circuito è essenzialmente un filtro "notch". Ho impostato questo in modo che la tacca sia regolabile. Il piatto "presenza" controlla la profondità della tacca, dal taglio massimo a una risposta quasi piatta.

Poiché una grande tacca attenua il segnale, il volume e il pugno massimi provengono dall'impostazione piatta. Questo è ciò che chiamo "presenza massima". Quando la manopola "presenza" è completamente abbassata, il volume è abbastanza attenuato, poiché una grossa porzione del suono è stata tagliata dal centro! Quindi ci può essere un po 'di interazione con il controllo del volume.

Il POT 50K è un po 'grande per questo. Sostituisci un 20K o 25K e potrebbe essere un miglioramento.

Hmmmmmm

Se c'è una parte di questa build che vale la pena sostituire, è probabilmente il controllo del tono. Altri tipi (più convenzionali) probabilmente renderebbero il suono della build più simile a un tipico Fender (e ridurrebbero alcuni dei toni spessi).

C'è anche troppa interazione tra i controlli. Ma funzionano e si possono trovare toni decenti, con un po 'di confusione.

Passaggio 11: stadio di amplificazione di potenza

Il tipo di amplificatore valvolare più semplice è di Classe A, single-ended. Senza entrare troppo nei dettagli, gli amplificatori di classe A sono considerati il ​​tipo di amplificatore audio più ricco e più caldo. Per loro stessa natura, tendono a enfatizzare le armoniche di ordine pari, una delle ragioni per cui suonano così bene.

"Single-ended" significa guidare il trasformatore di uscita da un solo lato - in contrasto con una configurazione "Push-Pull", in cui i tubi di potenza guidano il trasformatore da entrambe le estremità (con corrente che scorre da un rubinetto centrale). pull è più efficiente, ma è più complesso: il segnale audio fornito a un tubo deve avere un doppio segnale "speculare" o invertito per l'altro tubo. Da qui il nome "push-pull". Ciò richiede uno stadio "invertitore di fase", una complicazione necessaria.

E ci sono limitazioni alla Classe A. È un po 'più difficile ottenere il massimo volume da un design "classico Classe A" (single-ended, polarizzazione catodica, ecc.) Rispetto a un amplificatore di Classe AB o Classe B.

Un modo per aumentare il volume, ma mantenere la semplice topologia single-ended è aggiungere un secondo tubo in parallelo con il primo. Ancora una volta, questo non è rumoroso come una configurazione PP a due tubi, ma è più semplice. È anche più facile mantenere un amplificatore single-ended in "territorio di classe A."

Storicamente, ci sono alcuni amplificatori commerciali che hanno usato la configurazione SE parallela - la Gibson GA9 e la "Gibsonette" per nominarne due. Questi, oltre al link Angela (vedi: Come è iniziato questo progetto?) Sono stati di ispirazione.

Si noti che le piastre sono semplicemente collegate tra loro sul primario del trasformatore di uscita. È così facile

Sono stati aggiunti i resistori di arresto della griglia, semplicemente perché fanno parte del progetto Angela, e anche i vecchi schemi Gibson. Sebbene i piani di Gibson di solito ne abbiano avuto solo uno (mi chiedo se si ottengano ulteriori risultati di asimmetria?) È la fonte dell'interazione delle oscillazioni tra i due tubi di potenza, quindi è necessario un solo fermo della griglia?

C'è più capacità di bypass catodico che normalmente mi interessa. Volevo un suono piuttosto grasso. Ho sicuramente ottenuto quello che desideravo.

Notare l'interruttore del cappuccio del bypass catodico. Un'alternativa interessante: cambia i cappucci cablati da 40uF e 15uF a 10uF per ciascuno. Quindi passare un ulteriore 15uF su entrambi con un interruttore DPST.

I resistori di polarizzazione del catodo DEVONO essere classificati per 5 watt.

polarizzazione

Questa è una configurazione standard di classe A polarizzata. La mia tensione di polarizzazione è leggermente inferiore (polarizzazione "calda") rispetto a quella indicata nelle schede tecniche. Qui è un resistore di polarizzazione da 150 ohm.

Le schede tecniche raccomandano 180 ohm per 200 V, sebbene un foglio dati utilizzasse 160 ohm. Per ora resteremo con 150 ohm. Non ci sono segni di placcatura rossa o altri problemi. Se riduce notevolmente la durata delle valvole di potenza, la cambierò in 180 ohm ...

Resistenza di carico basata sulla scheda tecnica

I tubi di potenza hanno una caratteristica chiamata "resistenza di carico", che specifica un'impedenza del trasformatore di uscita consigliata. La resistenza di carico è elencata nella scheda tecnica:

Tensione di 6DG6GT : resistenza di carico

110 V : 2000 (ohm)
200 V : 4000

(Ancora una volta, scusate la formattazione persa.)

Con una tensione B.1 vicina a 190 V, si consiglia una resistenza di carico intorno a 3666 ohm. Tuttavia, questo valore è per un tubo.

La resistenza di carico per due tubi è la metà del valore di uno o circa 1833 ohm. Questo è il valore teorico dell'impedenza primaria per il nostro trasformatore di uscita.

Nota: questo è un valore indicativo, basato sul foglio dati. Nel passaggio successivo, troveremo matematicamente la resistenza di carico ...

Potenza massima in uscita

( Le resistenze di carico discusse qui sono per un tubo - poiché questo progetto ne utilizza due, quindi 1/2 di questi valori sono equivalenti all'interno del circuito. )

Inizialmente avevo stimato la potenza prodotta dai fogli dati in circa 7+ watt. Ma i valori di esempio nei fogli dati sono per amplificatori educati, in cui la fedeltà del suono accurata è più importante del volume. Ma gli amplificatori per chitarra hanno bisogno di distorsioni, quindi spingiamo questo piuttosto forte.

Quindi diamo un'occhiata alla resistenza di carico rispetto al grafico di potenza. La linea rossa rappresenta la nostra resistenza di carico, da qualche parte vicino a 3500 ohm (ricordate, per due tubi, che è 1700 ohm). Dove la linea rossa attraversa la curva P è la nostra potenza.

Per un amplificatore "pilotato", l'uscita massima è vicina a 4, 4 watt. In effetti, qualsiasi valore di resistenza di carico tra 2600 e 6000 ohm supera i 4 watt per tubo. Questi valori dipendono da un segnale pp elevato, una polarizzazione decente e una tensione della piastra di 200v.

Siamo a 190 V, quindi sarà leggermente inferiore al grafico. Non conosciamo veramente l'output p-to-p dello stadio preamp, ma il preamp è decisamente hi-gain. E stiamo guidando il power stage con una propensione "calda" ....

Non lo sapremo mai con certezza, a meno che non sia testato su banco, ma sospetto che questo amplificatore funzioni sopra i 4 watt per tubo, per un totale di oltre 8 watt. È sicuro dire che questo è un amplificatore da 8 watt .

Passaggio 12: Trasformatore di uscita, parte 1

Calcolo matematico della resistenza del carico (ATTENZIONE: contenuto matematico)

Abbiamo un'ipotesi istruita, utilizzando il foglio dati (vedere il passaggio precedente):
1833 ohm per due tubi.

Il modo alternativo è usare la formula per l'impedenza di uscita:

Zout = Va / (Pa / Va)

Va = tensione anodica (185 V)
Pa = Dissipazione massima della piastra (10 watt - dalla scheda tecnica)

Resistenza di carico per un tubo:
3422.5 = 185 / (10/185)

O metà di quel valore, 1711 ohm per due tubi .

Per 190 V (siamo da qualche parte tra 185 e 190):

3610 = 190 / (10/190)
Oppure, 1805 ohm per due tubi .

Non importa se usiamo il 1833, il 1711 o il 1805. Le caratteristiche del tubo probabilmente variano di almeno QUANTO, una delle tre cifre va bene.



OK, prima di tutto - ho comprato un altoparlante Weber da 4 ohm da 8 pollici per l'amplificatore (anche se vorrei invece arrivare a 10 ).

Importante quando si sceglie un trasformatore di uscita: l'impedenza dell'altoparlante ha un impatto definito sull'impedenza del trasformatore di uscita. Come puoi vedere dalla tabella sotto, l'impedenza dei diffusori doppia (ad esempio da 4 ohm a 8 ohm) raddoppierà l'impedenza di ingresso per qualsiasi trasformatore. Come accennato nell'ultimo passaggio, l'impedenza primaria target del trasformatore di uscita è 1711 ohm.

In effetti, i trasformatori di uscita da soli non hanno un'impedenza impostata, ma possiedono invece un rapporto di rotazione (10: 1, 20: 1, ecc.) Piuttosto, l'impedenza dei diffusori viene riflessa all'indietro dal secondario al il primario. È quell'impedenza riflessa che in realtà costituisce l'impedenza primaria.

Questo non è un valore ideale quando si cercano trasformatori di uscita per chitarra standard, tendono ad avere un'impedenza maggiore. È ragionevole, tuttavia, e ci sono opzioni. Amplificatori più grandi e con potenza più elevata utilizzeranno "ferro" con impedenza di ingresso inferiore, ma sono generalmente trasformatori di PP.

Alcune opzioni OT per questo progetto:

1) - Trasformatori di uscita single-ended Hammond (serie 125SE)

Questi sono ottimi trasformatori per amplificatori SE, ma non hanno un ingresso ufficiale "specificato" inferiore a 2500 ohm. Ma hanno bobine di uscita multi-tap e potrebbero essere cablate per un valore appropriato. Ad esempio, il collegamento di un OT primario da 2500 ohm con un secondario da 8 ohm a un altoparlante da 4 ohm (dimezzando il carico) dimezza anche l'impedenza primaria - a 1250 ohm. Ora, 1250 ohm è un po 'basso per due tubi (ma probabilmente non per tre; -) ... tempo di pianificare V2 di questo progetto!)

Inoltre, i trasformatori sarebbero fuori specifica; un trasformatore di potenza maggiore probabilmente lo renderebbe una scelta sicura. Ancora...

2) - Serie Edcor GXSE

Edcor realizza alcuni grandi trasformatori di amplificatori per chitarra, molti dei quali sarebbero eccellenti per questo progetto!

Questi sono un abbinamento quasi perfetto ai nostri requisiti:

GXSE10-4-1.7K (10W 1.700 4 ohm)
GXSE15-4-1.7K (15W 1.700 4 ohm)

3) - Trasformatori di uscita Hammond "universali" SE / PP (serie 125)

Anche se pubblicizzato come dotato di capacità SE e PP, forse non è la scelta migliore. I trasformatori single-ended e Push-Pull presentano altre differenze oltre al filo: i nuclei sono diversi. Ciò impedisce ai trasformatori SE negli amplificatori di classe A (che assorbono sempre corrente) di raggiungere la saturazione.

Gli universali Hammond hanno più prese di uscita, quindi hanno molte impedenze di ingresso diverse. E si avvicinano molto al nostro valore target:

------
(A causa del fatto che molte funzionalità di formattazione in Instructables sono state revocate per i membri non professionisti, questo grafico basato su testo è stato rimosso. Era illeggibile.

Fare riferimento alla tabella Hammond nelle immagini seguenti.)
------

Per un altoparlante da 4 ohm, 2100 o 1500 ohm sono vicini all'obiettivo di 1711 ohm.

La serie 125 dovrebbe essere utilizzabile in entrambe le configurazioni SE e PP. Ma in realtà, non potevano assolutamente fare entrambe le cose bene. Mi aspetto che sia la prestazione single-ended che soffre, dal momento che è così facile saturare un transistor di output in modalità SE. Quindi, non sono la scelta migliore, ma sono una scelta ...

EDIT : Hammond non afferma più che sono utilizzabili come trasformatori SE, e ora sono commercializzati solo come push-pull ...

Passaggio 13: Trasformatore di uscita, parte 2

Ok, quindi avevo già un Hammond 125C, che è un OT "universale" da 8 watt.

Gran parte dei test con questo amplificatore è stato fatto con l'Hammond. Ma non è l'ideale - è meglio usato nella configurazione push-pull, specialmente così vicino alla sua valutazione. I trasformatori single-ended generalmente raggiungono la saturazione del nucleo più velocemente rispetto agli OT PP - gli amplificatori SE (Classe A) assorbono corrente durante tutto il ciclo operativo. Ciò ha un effetto reattivo sull'induttore. di conseguenza, i trasformatori di uscita SE e PP sono progettati in modo leggermente diverso (quindi la validità di un OT "universale" è nell'occhio, nell'orecchio, nell'osservatore ...)

Tecnicamente, il 125C è abbastanza grande, dal momento che questo amplificatore è di circa 8 watt .... ma in pratica non era così ...

(È davvero inferiore a 8 watt? Ignorando l'esempio "tipico" sul foglio dati, i grafici indicano che un singolo 6DG6GT può produrre fino a 4, 4 watt .. questo è probabilmente un amplificatore da 8 watt ...)

Alcune note generali sull'Hammond 125C:

- Ho provato sia le primarie da 1500 che 2100 ohm. L'impedenza più bassa era decisamente più musicale, blues e nel complesso il tono migliore. Ma il primario del 2100 ha dato all'amplificatore un suono più ghiaioso e overdrive. Alcuni potrebbero preferirlo.

- In entrambi i collegamenti, l'Hammond OT si stava decisamente riscaldando. Non molto caldo, ma non ho suonato gli accordi di potenza per tre ore di fila. Probabilmente troppo piccolo per l'amplificatore, specialmente come SE OT.

- Dal momento che il trasformatore era proprio al limite, la saturazione del nucleo (eccessiva) gli ha dato una distorsione dal suono molto "crema" ... sfortunatamente, gli accordi e i cavi comping lo hanno spinto oltre il limite, e non c'era definizione, solo fangoso, brutta distorsione.



Quindi sono partito per l'Edcor GXSE15-4-1.7K, con un primario da 1700 ohm . Questa cosa è MASSIVA rispetto all'Hammond; facilmente 3 o 4 volte più pesante. Probabilmente anche la versione da 10 watt avrebbe funzionato, ma molte persone stanno mettendo Hammond 15 watter in progetti "Champ", e questi sono solo 5 watt (contro 7 o 8 per questo).

Inoltre, come notato nella pagina precedente, 1700 ohm è una corrispondenza quasi esatta all'impedenza di uscita teorica di due tubi 6DG6GT alla nostra tensione di alimentazione (yay!)

L'Edcor ha specificato gli ingressi per B + e Plate, oltre a Screen (non sono sicuro che "screen" funzionerebbe con i 6DG6GT, ma avevo già la presa di tensione dello schermo sull'alimentatore.) E c'era una differenza tonale percepibile tra due opzioni di cablaggio secondario / altoparlante (scambio dell'ordine dei cavi degli altoparlanti)

Inoltre, il GXSE15-4-1.7K è troppo grande per essere montato sullo chassis O sull'altoparlante! Ma si adatta perfettamente al mobile. Non sembra causare problemi di rumore.

La differenza tra i due trasformatori è marcata! L'amplificatore ora gestisce bene accordi e note multi-note. Le singole note sono grasse; il tono generale è caldo e pieno. L'Edcor era la scelta giusta ....

Gli elenchi Edcor GXSE15-4-1.7K per $ 30 USD e la spedizione è stata di $ 9. La versione da 10 watt (GXSE10-4-1.7K) costa $ 10 in meno ... Entrambi i prezzi sono molto ragionevoli, per trasformatori di uscita così eccellenti. Trovali sui trasformatori di uscita audio per chitarra single-end Edcor Classe X ...

Settembre 2008
Nota: uso questo amplificatore quasi ogni giorno da 4 mesi. Il telaio diventa un po 'caldo. Il trasformatore di potenza si riscalda un po '... il trasformatore di uscita Edcor è sempre fresco come il cetriolo. Questo è un OT eccellente!

Passaggio 14: cablaggio


Cablaggio

Ho usato il cablaggio punto-punto per il progetto.

O si. Così tanti componenti sono stati rimossi e sostituiti durante la fase di test, questo è diventato un vero casino. Il controllo del tono stesso è cambiato più volte. Anche l'alimentatore è stato sostanzialmente modificato.

E certamente non è abbastanza robusto per gestire molti gigging ...

Probabilmente non farei di nuovo p-to-p. La scheda della torretta sembra il passaggio successivo.

Non sto includendo un layout per questo progetto, solo lo schema. Perché? Perché non lo costruirò così una seconda volta ...

Anche se per tutte le mie lamentele, l'amplificatore è molto silenzioso (dal punto di vista del rumore) ...

Fili del riscaldatore

Se i filamenti sono AC (direttamente dal PT), i fili devono essere intrecciati insieme per ridurre il rumore. Non preoccuparti dei riscaldatori alimentati a corrente continua.

Step 15: The Cabinet, Construction

La maggior parte del compensato per l'armadio era in legno "recuperato", scavato localmente. Ho raccolto pezzi per un po ', principalmente da utilizzare come stazioni di costruzione di barche (moduli). Ho una buona selezione in vari spessori.

Il corpo dell'armadio è in multistrato da 1/2 pollici, la parte anteriore da 3/8 pollici.

Tutti i bordi sono stati smussati a mano, quindi il rivestimento in vinile si adatterà più facilmente.

Step 16: The Cabinet, Dowel Joints

I supporti del telaio e la traversa sono stati fissati con un giunto di centraggio.

Potrebbero esserci modi più semplici per farlo, ma è un'articolazione ben nascosta. Inoltre impedisce difficoltà durante l'installazione del rivestimento in vinile. Può essere fatto prima o dopo l'applicazione del rivestimento.

Come funzionano le articolazioni dei tasselli

- Utilizzare un collare per punte per impostare la profondità del foro.

- I "centri tasselli" segnano la posizione esatta per perforare l' altro pezzo di legno. Spingere i centri nel foro.

- Allinea il secondo pezzo e tocca con un martello. I centri segnano la posizione di perforazione speculare.

- Praticare la seconda serie di fori.

- Colla e morsetto.

Ripetere questa routine per la croce.

Step 17: The Cabinet, Outer Covering

L'armadio era rivestito con un rotolo di vinile nero che è rimasto in giro qui per sempre. Il cemento a contatto è l'adesivo migliore per questa applicazione.

Applicare il cemento sia sul legno che sul retro del materiale di copertura. Lasciare asciugare secondo le indicazioni. 20 minuti hanno funzionato bene per me.

Posizionare con cura i due pezzi insieme. Lavora dal centro verso l'esterno, spingendo fuori eventuali bolle d'aria con un brayer.

Tagliare e incollare gli angoli

Ecco un breve tutorial sugli angoli (potrebbero esserci altri tipi, ma questa tecnica ha funzionato bene.)

- Incollare la parte anteriore del pezzo, avvolgendo il vinile sui bordi e attorno alla parte posteriore. Fare attenzione a evitare eventuali arricciamenti, ecc. Per formare l'angolo, rimuovere innanzitutto l'eccesso effettuando due tagli.

- Tagliare la sovrapposizione in eccesso, verso l'esterno verso il retro del bordo (tagliare # 1.)

- Continuare a rimuovere l'eccesso tagliando verso l'interno verso la parte posteriore del bordo (taglio n. 2). Ora viene rimosso un quadrato di eccesso.

- Crea il risvolto del bordo tagliando in parallelo (taglio n. 3) al taglio precedente, lungo la parte anteriore del bordo.

- Un quarto taglio opzionale consente di tagliare un po 'di eccesso dal "lembo posteriore" esterno tagliandolo ad angolo basso.

- Applicare il cemento di contatto.

- Piegare il risvolto verso l'interno.

- Piegare il risvolto posteriore esterno sul risvolto del bordo, all'interno del pannello.

Step 18: The Cabinet, Ulteriori dettagli di costruzione

Abito sul pannello frontale e parte superiore

L'abito del pannello e la parte superiore sono stati tagliati dopo che il resto della custodia è stato assemblato e il telaio è stato montato. Sono stati quindi coperti con vinile.

L'abito del pannello frontale è in compensato da 1/4 pollici.

Deflettore frontale / altoparlante

La parte anteriore è stata tagliata da un compensato di 3/8 pollici con una sega a sciabola. È stato rintracciato su un pezzo di carta da macellaio, nel caso in cui l'armadio non fosse abbastanza quadrato. Non è stato tracciato direttamente, in modo che un bordo potesse essere allineato in modo più preciso con il "bordo di fabbrica" ​​del compensato. La parte anteriore è abbastanza grande da contenere un altoparlante da 10 pollici, se lo si desidera.

Al centro è stato lasciato un piccolo cerchio "beam blocker", per bloccare gli acuti acuti che di solito proiettano ad angolo stretto direttamente dall'altoparlante.

Otto fori sono stati praticati e svasati per le viti di montaggio. Le viti si adattano perfettamente, ma sono state incollate anche in PVA.

Tessuto per griglia

Il panno della griglia è tela non tinta; una bella trama aperta molto trasparente per le onde sonore.

Era semplicemente avvolto sul davanti e cucito con punti metallici sul retro, attentamente. È facile tenerlo stretto e dritto. Non è stata utilizzata colla.

Collegamento del pannello deflettore

Un tassello inferiore, ricavato da una sezione di 1x2, è stato aggiunto al mobile.

Il pannello frontale del deflettore era avvitato alla bitta nella parte inferiore e ai supporti del telaio nella parte superiore. La rondella di finitura veste le viti.

Passaggio 19: collegamenti

La procedura guidata per valvole
GRANDI contenuti, in particolare il PDF "Triode Gain Stage".
//www.freewebs.com/valvewizard/index.html

Tales From The Tone Lounge-- Mods e Odds!
Informazioni pratiche davvero buone sulle sezioni di preamp modding.
//tone-lizard.com/Mods_and_Odds.htm

Il database definitivo dei fogli dati dei tubi
//tubes.mkdw.net/index.html

Parti

Ebay.com, ovviamente, è una buona fonte.

Step 20: OH, amico ... Vorrei avere ...

Nessun progetto è senza lezioni apprese. In questo caso, vorrei avere:

- Utilizzato un telaio metallico, possibilmente di scorta, possibilmente.

- Sostituito un altoparlante da 10 pollici.

--Usato una torretta, invece che punto-punto. Più ho modificato il progetto, più è diventata una rete aggrovigliata. Dopo questo progetto, il layout della scheda della torretta ha perfettamente senso: i tubi sul retro, i controlli sulla parte anteriore e la scheda dei componenti tra ....

Quindi, anche il layout del telaio fa schifo. Inizialmente la mia preoccupazione principale era di tenere il tubo del preamplificatore lontano dal trasformatore di potenza. Ma l'abito di piombo è terribile. Anche la "terra delle stelle" è nel posto sbagliato.

Va detto: nonostante il "nido del topo", l'amplificatore è silenzioso.

--Il rubinetto del filamento non è separato dal secondario HV. Peccato che non ho usato solo un trasformatore 3A 6.3v separato per i filamenti, e ho aggiunto il 6-7V dal trasformatore principale al rubinetto HV (circa 149 V, contro 142 V.) Dopo tutto, ho dovuto aggiungere il wallwart per il preamplificatore comunque ....

- Prese a tubo utilizzate con una sorta di clip di fissaggio - il telaio è capovolto. Non è stato ancora un problema, ma alla fine ... Anche tutte le nuove prese in ceramica potrebbero essere migliori.



Oh, e ho aggiunto un ciclo di feedback negativo. Anche se ha ridotto il pugno e il feedback (audio) e attenuato i bassi, ha aggiunto anche un po 'di "scoreggia". Quel tono flaccido e pungente era presente indipendentemente dal fatto che l'nfb fosse attivato o meno.

Quindi l'ho strappato subito.

A volte questo è solo un problema di saldatura, a volte è un cattivo tappo. Ma potrebbe essere un problema di routing, che a questo punto va oltre la riparazione senza una ricostruzione completa.

Passaggio 21: ricerca di parti per una build (trasformatori, ecc.)

Il ferro"

Se qualcuno replica questa build, è improbabile che trovino un trasformatore da 142 V. Quindi, come sostituire quella parte?

- Una soluzione è un primario 230V (rete euro), un transitorio secondario 300-0-300V. Se sei negli Stati Uniti, collega il primario alla rete standard US 117 V e avrai un secondario 150-0-150 V - perfetto! Tuttavia, qualsiasi rubinetto filamentoso verrà dimezzato, quindi è necessario un trasformatore separato da 6V.

- Prova un trasformatore di isolamento "universale", uno con 117 e 230 primari e un 117 secondario. Cablare all'indietro e toccare 230 volt. Quindi utilizzare un "filtro di input choke"; lo starter è in linea dopo il raddrizzatore, non un tappo. che dovrebbe far scendere la tensione a meno di 210 V (rispetto a 322 V per un 230 RMS rettificato). Nessun contatto del filamento, come sopra ...

- Hammond è un eccellente trasformatore di potenza:
263CX 116VA, sec. 180-0-180, DC ma 250, Fil. # 1 (raddrizzatore) 5.0 v @ 3a ct.

È a 180 V, ma con un raddrizzatore a tubo come un 5U4 invece del ponte SS, la tensione di uscita dovrebbe essere molto vicina a 200 V. Ha una sorgente da 5 V per il raddrizzatore: sarebbe necessario un trasformatore di filamento da 6 V separato ...

- Per l'induttore PS, funzionerà con qualsiasi induttore Henry da 4 a 10, ma dovrebbe essere valutato per almeno 120 mA a 250 V. I nuovi induttori Henry da 4 a 10 sono facili da trovare. L'alimentatore potrebbe essere riprogettato con un filtro RC iniziale, sostituendo il filtro LC (che sarebbe anche un'opzione più economica). Ma ciò non sarebbe efficiente come l'impostazione LC, e cambierebbe anche il carico sul trasformatore di potenza. Non solo il PT dovrebbe essere abbastanza grande per gestirlo, ma potrebbe anche richiedere la modifica dei valori di resistenza nell'alimentatore.


NOTA:
In NESSUNA circostanza si dovrebbe usare un autotrasformatore al posto di un trasformatore di potenza standard. Gli autotrasformatori vengono spesso utilizzati nei convertitori di tensione internazionali, ovvero per utilizzare apparecchi statunitensi con tensioni di parete europee.

Gli autotrasformatori non sono isolati e costituirebbero un grave pericolo negli amplificatori per chitarra.


- Sarà necessario un trasformatore separato da 6, 3 V, 3 amp per i filamenti (riscaldatori) a meno che tu non sia fortunato e trovi una transistor con secondari di 150 V e 6 V. Ancora una volta, grande assorbimento di corrente per i riscaldatori - 2, 7 amp @ 6, 3 V.

- L'Edcor OT è praticamente perfetto. I trasformatori di uscita usati sono più difficili da trovare, tuttavia, a causa della minore resistenza di carico di questi tubi. È abbastanza facile trovare OT per 6V6, 6L6, ecc., Ma non per la famiglia 50L6 - ad eccezione delle radio a tubo singolo a basso wattaggio, ecc. Ma quel ferro di solito è inferiore a 5 watt e non è utile per questa build .

tubi

- Non è un problema, i tubi NOS sono abbondanti.

Step 22: The End ???

Altri disegni 6DG6GT SE paralleli (o PP paralleli) mi sfuggono di testa. Un amplificatore a tre valvole, da 11 o 12 watt sarebbe piuttosto impressionante. O due stadi paralleli di due tubi ciascuno: un design "gemellato parallelo".

E può 6DG6GT funzionare a più di 200V, spremendo più wattaggio? Le specifiche massime per il 6V6 sono 250 V, ma sono comunemente spinte a 350 V, 400 V e oltre. I tubi NOS sono noti per assorbire la punizione e continuano a ticchettare ...

Allora, perché questa classe di valvole (6DG6GT, 50L6, ecc.) Oggi è ignorata dai costruttori di amplificatori?

- Sono un po 'sottodimensionati rispetto ai classici tubi di potenza (quindi questo design "parallelo").
- Erano comunemente usati negli amplificatori "radio tube" AC / DC, che molti costruttori di oggi non rispettano.
--50 volt per i riscaldatori sono difficili da raggiungere. Nei vecchi amplificatori, tutti i tubi erano collegati in serie e la "rete" a parete veniva utilizzata direttamente. Questo è inaccettabile, oggi. In realtà, questi tubi sono stati originariamente progettati per far funzionare i riscaldatori direttamente dalla rete ... (anche se non la variante 6DG6DT.)
- Molti costruttori moderni non sono a conoscenza delle varianti di tensione del filamento inferiore (ad esempio, non sapevo della versione da 6, 3 V ...)

Passaggio 23: aggiornamento, V0.2

Ecco l'intero schema (V0.2), con alcune modifiche ...

- L'intero schema è ora un singolo grafico.

- Uno dei resistori di bypass catodico dell'amplificatore di potenza è stato ridotto da 50uf a 20uF. Anche meno capacità è un'opzione ...

L'interruttore di alimentazione dello schermo

È stata aggiunta un'ulteriore fonte per gli schermi 6DG6GT: il trasformatore di uscita Edcor ha un tocco dello schermo del 40%. Ora questo è commutabile, tra il vecchio rubinetto PS B.3 e il rubinetto del trasformatore.

Un po 'di ricerca conferma che uno schermo pentode funzionante da un tap OT è in esecuzione in modalità ultra-lineare . Anche se non vedo prove a sostegno dell'affermazione " ... una potenza massima pari o addirittura superiore al rigoroso funzionamento a pentodo del tubo ... "

In effetti, è sicuramente un suono più morbido, più dolce, "più legnoso" (con una certa attenuazione del volume). Alternando il vecchio e il nuovo schema, l'interruttore agisce, in un certo senso, come una semplice spinta.

Naturalmente, usando il tocco dello schermo sull'OT si sposta l'assorbimento di corrente per gli schermi da B.3 a B.1 .... più assorbimento di corrente su B.1 riduce la tensione disponibile su B.2 per il preamplificatore. Questo può anche spiegare la caduta di volume.



Alimentatore alternativo

Il PDF di seguito include un alimentatore alternativo che utilizza trasformatori standard (Hammond) al posto dei miei induttori "scrounged". Utilizza un raddrizzatore a tubo invece del ponte SS - motivo per cui funziona il PT con tensione più alta (180 V).

Non l'ho costruito, quindi è necessaria una piccola sperimentazione .... (in effetti, leggi attentamente il pdf, sono suggerite alcune modifiche).


Cabina esterna

Ultimamente ho usato l'amplificatore con una cabina 2x12. C'è molto più spazio per la testa con la combinazione più grande di altoparlanti / cabinet.

È sicuramente anche più basso e più forte. Passo ancora all'altoparlante interno quando voglio portare l'ampli al limite dell'instabilità (feedback, ecc.), Ma è un suono più vintage con la cabina.

allegati

  • Fonte di alimentazione per download 8W Parallel 6DG6GT Amp.pdf

Passaggio 24: aggiornamento, V0.3

Settembre 2008

Continuo a perfezionare l'amplificatore. Sono passati diversi mesi dalla build iniziale e sta ancora andando forte. Qualunque preoccupazione che ho avuto, ad esempio il bias del catodo del tubo di alimentazione che è troppo "caldo" - sono spariti ... Ecco il prossimo round di modifiche (vedi il nuovo schema):

(*** c'è un altro cambiamento che non aggiungerò ancora allo schema ... vedremo se mi piace prima .. ***)



1) Aggiunto un resistore di arresto della griglia dello schermo al rubinetto ultra-lineare del trasformatore di uscita. È lì per impedire a troppa corrente di friggere lo schermo.

Viene aggiunto solo in serie con il tocco, non con la schermata principale. L'alimentazione principale ha già le resistenze di caduta correnti nell'alimentatore.

Semmai, la sua aggiunta si è illuminata e ha aggiunto guadagno a quell'opzione del rifornimento dello schermo (ci sono due opzioni disponibili).



2) Rimosso il cappuccio di bypass del catodo aggiuntivo sul secondo tubo di alimentazione. Non ha fatto una grande differenza.

Non è ancora una cattiva idea: solo un interruttore bipolare aggiunge / rimuove capacità da entrambi i 6DG6GT allo stesso tempo. Ciò farebbe una notevole differenza. Forse inizia con due 10uF e passa a un'altra coppia di tappi da 30uF ....



3) Aggiunto un jack per altoparlanti esterno. Ho sperimentato due taxi.

- una cabina 2X12 con due vecchi altoparlanti per organo CTS (con i "coni più frizzanti"). È una vecchia cabina per bassi.
- una cabina 4x12 con due altoparlanti Eminence (e gli altri due fori vuoti).

È davvero incredibile quanto sia forte questo amplificatore con una cabina 2x12. Non riesco letteralmente a sentirmi urlare ...

Delle due cabine, gli altoparlanti Eminence hanno un suono più duro e aggressivo. Che ti aspetteresti. Quello che non mi aspettavo è quanto mi piacciono i vecchi altoparlanti CTS, specialmente quando l'amplificatore non è avviato. È difficile da descrivere, ma un suono vintage pieno e pieno che adora i pickup single coil ....

Passaggio 25: Opzione NFB locale, V0.4

Fine settembre, 2008

Durante la lettura delle strane aggiunte al Fender Bassman (Ver AB165), ho notato un commento su un loop F eed B ack Native locale su uno degli stadi di guadagno. In teoria, ciò dovrebbe aggiungere una certa compressione all'amplificatore. NFB estenderà anche la risposta in frequenza dell'amplificatore.


NOTA: solo così siamo chiari:
Il feedback negativo produce meno squittio del feedback ad alta frequenza solitamente associato agli amplificatori per chitarra (questo è "feedback positivo"). In questo caso il negativo è buono.


Quindi l'ho provato sul secondo stadio del preamplificatore. Mi piace veramente! Naturalmente, un loop NFB (feedback negativo) sottrarrà un po 'di guadagno dall'amplificatore, quindi è una natura "opzionale".

Per un po 'di torsione, ho reinserito il segnale di feedback attraverso la pila di toni. Si noti che il controllo "presenza" funziona ancora con l'NFB, ma ha un effetto minore sul suono.

Qualsiasi valore da 100K a 680K probabilmente produrrà risultati ... scegline uno adatto a te. Regola empirica: minore è la resistenza nel loop, maggiore è il feedback e maggiore è la perdita di segnale. Quindi valori più bassi come 100K avranno più effetto sul tono, ma renderanno l'amplificatore più silenzioso e meno overdrive. è anche possibile avere un'opzione di commutazione.

NOTA: ho aggiunto un interruttore per il ciclo NFB e funziona benissimo. Acceso, il suono è decisamente dolce e lussureggiante. Commutato, il suono incisivo e grezzo ritorna.

La foto posteriore della cabina mostra l'interruttore, lungo il lato dell'interruttore di alimentazione dello schermo. Lo switch è stato ora riassegnato per usi diversi, due volte. Forse una configurazione relè / footpedal in futuro?

Articoli Correlati