Una guida completa per principianti ai file non elaborati e all'elaborazione non elaborata

Una delle prime cose che ho imparato in fotografia riguardava un tipo di file noto come file Raw. Spesso quando qualcuno inizia a fotografare, non comprende il potenziale dei file Raw. All'inizio non vedevo l'uso di file grezzi, sembravano non offrire nulla di cui avevo veramente bisogno e che non potevo ottenere con un jpeg. Inoltre, i miei file raw erano 2-3 volte più grandi dei miei jpeg standard; i miei jpeg variavano da 5 a 8 MB, mentre i file raw andavano da 18 a 22 MB. Tuttavia, ho presto imparato che mi sbagliavo abbastanza: i file raw offrivano molto più di quelli offerti da jpeg e un mondo completamente nuovo si apriva nella misura in cui spesso durante le riprese scatto solo in raw.

Step 1: Qual è il grosso problema dei file Raw comunque?

Bene, per capire il significato dei file Raw, dobbiamo esaminare alcune definizioni:

Che cos'è un file JPEG? Un file JPEG è un'immagine digitale che ha subito una compressione con perdita. Una volta inquadrato lo scatto sulla fotocamera e colpito l'otturatore, la luce inonda il sensore della fotocamera per registrare l'immagine sulla scheda di memoria. In quel momento, la fotocamera raccoglie rapidamente tutte le informazioni sulla luce, analizza cose come il bilanciamento del bianco * e la temperatura della luce ** e le comprime rapidamente in un file di dimensioni ragionevoli, il più delle volte, un JPEG. Anche se hai impostato l'intero scatto in modalità completamente manuale e impostato tutto da solo, l'elaborazione JPEG deve ancora prendere alcune decisioni in quanto comprime tutte le informazioni che colpiscono il sensore in un piccolo file.

Che cos'è un file Raw? Un file di immagine RAW è un file dal sensore di immagine di una telecamera che contiene dati elaborati in modo minimale; in altre parole, ciò che cattura un file raw è esattamente ciò che vede il sensore sulla fotocamera, nessuna compressione applicata, motivo per cui i file raw sono molto più grandi dei file JPEG.

Bene, ora che sai cosa sono i file JPEG e Raw, ecco perché un Raw è superiore a un JPEG: il problema con i file JPEG è che le decisioni che vengono prese durante la compressione a volte influenzano l'immagine in modo negativo; parte del motivo per cui ciò che vedi nel mirino o sullo schermo della fotocamera non è sempre lo stesso di quello che vedi in seguito sul tuo computer. Con Raw, ottieni tutte le informazioni dalla fotocamera e hai il controllo completo delle impostazioni. Se qualcosa fosse troppo scuro nell'immagine, le informazioni andrebbero perse nel JPEG, ma nel file Raw, potrebbero essere recuperate. Detto questo, i file Raw hanno lo svantaggio di non poter essere pronti direttamente dalla fotocamera; devono passare attraverso un programma di elaborazione come Adobe Camera Raw o Adobe Lightroom.

* Potresti aver notato o meno che quando si esaminano gli scatti dopo averli scattati, le immagini possono apparire con una tinta arancione, blu, gialla anche se il fatto che ad occhio nudo la scena sembrava abbastanza normale. Il motivo di questa strana tinta è perché luci diverse hanno una temperatura diversa da loro - una tinta o un colore diverso. Il bilanciamento del bianco è un'impostazione correttiva che può essere eseguita nella fotocamera e utilizzata per ottenere la colorazione dell'immagine il più accurata possibile.

** Il modo più semplice per spiegare la temperatura della luce è pensare a diversi tipi di lampadine; se sei mai stato in un negozio di ferramenta e hai visto le varie lampadine, potresti notare che la luce "bianca" che emettono è diversa - alcuni sono più di un lato giallo mentre altri più di un lato blu. Questa è la temperatura della luce.

Passaggio 2: attrezzatura necessaria

Ok, quindi ora sai cos'è un file Raw e i suoi vantaggi, quindi come fai a sparare ed elaborare un file Raw?

Bene, per cominciare hai bisogno di alcune attrezzature:

Una fotocamera digitale - ci sono un sacco di fotocamere là fuori che scattano in modo raw - la Canon Rebel t5i (EOS 700D) è la mia fotocamera preferita, ma qualsiasi altra fotocamera per riprese Raw dovrebbe andare bene purché sia ​​compatibile con il tuo software Raw

Adobe Photoshop (incluso Adobe Camera Raw) o Adobe Lightroom (è possibile modificare Raw per impostazione predefinita): è inoltre possibile utilizzare qualsiasi software che supporti Raw; ai fini di questa guida, userò Adobe Camera Raw in Photoshop CS6

Passaggio 3: configura la tua fotocamera per il raw

Parlerò di come farlo su una Canon poiché è ciò che possiedo: trova il pulsante Menu, vai alla qualità dell'immagine e fai clic sull'opzione che dice RAW o RAW + L (Raw + JPEG)

Ora sei pronto per sparare!

Passaggio 4: uscire e scattare foto!

Questo è il passo che penso sia il più divertente: devi uscire e trovare soggetti da fotografare (fare foto, cioè). Ci sono molti scatti che puoi fare e molti modi in cui puoi prenderli per farli sembrare grandiosi ... abbastanza da adattarsi a un'altra guida; ricorda solo di prenderti il ​​tempo necessario per inquadrare lo scatto e non correre a scattare una foto. Sono uscito e ho scattato circa 20 foto prima di trovarne una che mi piaceva, quella che ho usato per l'Instrucibile.

Nel caso in cui si desideri iniziare a modificare un'immagine, ma non si desidera / non si è in grado di uscire per scattare una foto; Ho allegato l'immagine .CR2 (formato RAW Canon) (non modificata) dal passaggio del titolo.

allegati

  • Scarica IMG_2220.CR2

Passaggio 5: porta ad Adobe Camera Raw

Sebbene tu possa fare quasi tutte le cose di cui parlerò in Adobe Lightroom, userò Adobe Camera Raw nel resto di questo Instructable:

Vai a File> Apri e vai al tuo file Raw ... potresti ricevere un errore e questo perché Adobe Camera Raw fornito con Photoshop CS6 non supporta i file raw dalle nuove fotocamere; fortunatamente, puoi facilmente scaricare un pacchetto di aggiornamento qui. Estrai il file zip ed esegui l'applicazione, riavvia Photoshop e dovresti eseguire la nuova versione di Adobe Camera Raw.

Una volta importato in Camera Raw, sei pronto per iniziare la modifica!

Passaggio 6: apportare modifiche - Parte 1

È ora di modificare le immagini! Questo passaggio è il più difficile da insegnare: ognuno ha gusti diversi e vede le immagini in modo diverso, quindi è difficile dire cosa potresti desiderare.

Il modo in cui di solito inizio è cambiando la temperatura / tinta, se necessario. Ho scattato questa foto in una giornata un po 'nuvolosa e quindi la foto aveva una specie di sfumatura gialla; Ho sentito che l'immagine sarebbe stata un po 'migliore se fosse un po' più sul lato blu, quindi ho appena aumentato la tinta in modo che corrispondesse ai miei gusti.

Di solito vado attraverso ogni cursore componendolo su e giù per soddisfare i miei gusti; per aiutarti a farti un'idea di cosa fa ogni cursore, di seguito sono riportate alcune definizioni:

Esposizione: quanto è luminosa la tua immagine; più alto è il numero, più luminosa è la tua immagine - la parte interessante è che se hai sovraesposto l'immagine (troppo luminosa) nella fotocamera, sarebbe una causa persa con un JPEG ma con Raw, può ancora essere recuperata ... anche se l'intero schermo è bianco ...

Contrasto: quanta varianza c'è tra luci e ombre (chiaro e scuro). Il contrasto rende più luminose le parti luminose dell'immagine e le parti scure più scure.

In evidenza: questo dispositivo di scorrimento viene solitamente utilizzato per ridurre le alte luci; in fotografia, se i punti salienti sono spenti, significa che alcune parti dell'immagine sono troppo luminose e i dettagli in quelle aree non sono visibili e persi - in un certo senso, si perde alla vista, ma fa ancora parte del Raw file, quindi diminuendo questo dispositivo di scorrimento, è possibile rendere meno luminose le parti troppo luminose.

Ombre: questo dispositivo di scorrimento viene generalmente aumentato e utilizzato per recuperare aree troppo scure e i dettagli sono stati "persi". Ancora una volta, l'area può essere riparata aumentando il cursore e rendendo le ombre più chiare.

Bianchi: questo cursore regola quanto è bianco il "bianco" nella tua immagine: più in alto si compone il dispositivo di scorrimento, più vicini al bianco puro saranno gli oggetti bianchi nella tua foto, abbassando questo valore si sposta gli oggetti bianchi nell'immagine più vicini al grigio .

Neri: questo cursore regola quanto sono neri gli oggetti neri nell'immagine; aumentare questo cursore renderà gli oggetti neri nell'immagine più vicini al grigio, mentre diminuendo il cursore (spostandolo a sinistra) gli oggetti neri diventeranno sempre più neri.

Per risparmiare un po 'di tempo giocando con ciascun dispositivo di scorrimento, puoi semplicemente premere il pulsante "Auto" e dovrebbe modificare l'immagine per te - tuttavia, fai attenzione poiché il processo automatico può a volte rendere l'immagine terribile; in tal caso, basta premere "Default" per ripristinare le impostazioni originali - questa è una delle cose fantastiche di Photoshop - molte e la maggior parte delle modifiche non sono distruttive e l'immagine originale può essere recuperata.

Passaggio 7: apportare modifiche - Parte 2

Quindi, abbiamo esaminato i primi cursori, passiamo ai cursori in basso ...

Chiarezza: perché sei la mia chiarezza? La chiarezza è piuttosto un dispositivo di scorrimento utile: se vuoi rendere più nitide le tue immagini, un suggerimento di chiarezza farà abbastanza bene il trucco, se vuoi un effetto sgangherato, aggiungi molta chiarezza; d'altra parte, se si desidera aggiungere un bagliore morbido all'immagine, quindi abbassare la chiarezza, ma come con qualsiasi cosa, usare con moderazione - una chiarezza troppo scarsa o eccessiva potrebbe avere un effetto negativo sull'immagine generale.

Vibrazione e saturazione: questi cursori vengono utilizzati per aumentare il colore dell'immagine e renderli più "pop"; questo è spesso utile con i file Raw poiché possono essere piatti e incolori dalla fotocamera; Ho pensato che i colori su questa immagine fossero adatti a questa immagine, ma su altre immagini potresti volerlo alzare in alto - d'altra parte, se vuoi creare un'immagine in bianco e nero, componi questi due cursori fino a il loro minimo e poi fare un po 'più di lavoro da lì.

Passaggio 8: apportare modifiche - Parte 3

Ora guarda la riga superiore delle icone appena sopra "Base" e fai clic sulle due montagne (fai riferimento alle immagini). Questo ti porterà alla scheda Dettagli; qui è dove è possibile rendere più nitida l'immagine o rendere più uniforme l'immagine:

Nitidezza: per impostazione predefinita, Adobe Camera Raw inserisce 25 nel quadrante di nitidezza; In genere non scherzo con questo dispositivo di scorrimento e lo lascio solo; questo può correggere un leggero mosso ma è meglio evitarlo perché funziona aggiungendo rumore all'immagine.

Luminanza: questo è uno dei miei cursori preferiti; riduce il rumore. Rende l'immagine molto meno sgranata, specialmente se hai scattato l'immagine con un ISO elevato. * L'aumento di questo cursore fa qualcosa di simile a quello che riduce il cursore della chiarezza, tranne in questo caso, stai riducendo la quantità di rumore nell'immagine e facendo cose più liscio invece di dare agli oggetti un bagliore un po 'morbido. Usa questo dispositivo di scorrimento con attenzione: cerco di non aggiungere più di circa 30-40 al dispositivo di scorrimento della luminanza quando lavoro con immagini di persone perché può rendere le persone non realistiche e strane. Per questa foto, stavo cercando un aspetto molto morbido e non c'erano tonalità / trame della pelle di cui preoccuparsi, quindi l'ho messo fino a 100 per ottenere un aspetto molto morbido e morbido.

* ISO: il livello di sensibilità che la fotocamera deve illuminare. Quando si scatta in situazioni buie, spesso è necessario tenere aperto il sensore della fotocamera per un periodo di tempo più lungo (aumentare la velocità dell'otturatore) in modo da consentirgli di raggiungere una ragionevole quantità di luce sul sensore della fotocamera. Tuttavia, nel fare ciò, se la fotocamera trema o è soggetta a movimento, l'immagine potrebbe non apparire nitida ma piuttosto traballante. Per ridurre questo, è possibile aumentare l'ISO o la sensibilità alla luce. Quando l'ISO viene sollevato, la fotocamera è più sensibile alla luce e, quindi, il sensore può essere tenuto aperto per un periodo di tempo più breve, il che riduce la possibilità che la fotocamera catturi qualsiasi sfocatura di movimento. Bene, allora qual è il problema, potresti chiedere: bene, aumentando l'ISO aumenta anche la quantità di rumore sull'immagine finale e spesso volte, il rumore è molto evidente se l'ISO è alto. Sebbene i file RAW consentano di ridurre al minimo questo rumore, è anche molto utile far funzionare prima tutto nella fotocamera. Tuttavia, a volte non puoi evitarlo: ad esempio, se non hai un treppiede e vuoi sparare a qualcosa di notte, potresti essere costretto ad aumentare i tuoi ISO per ottenere lo scatto.

Passaggio 9: apportare modifiche - Parte 4

Bene, ora che abbiamo correttamente colorato ed esposto l'immagine e l'abbiamo resa molto morbida e liscia, sembra che ci sia una sezione un po 'troppo luminosa. Per verificare ciò, possiamo usare l'istogramma.

Gasp! Usa l'istogramma !? Mai! Bene, in realtà l'istogramma è molto utile e può dire molto sulla tua immagine, quindi varrebbe la pena imparare come usarlo e renderlo parte del tuo flusso di lavoro. Tuttavia, ai fini di questo Instructable, siamo interessati solo al piccolo pulsante nell'angolo in alto a destra dell'istogramma.

Una volta cliccato su di esso, alcune parti dell'immagine diventeranno rosse (supponendo che tu stia usando questa immagine - in caso contrario, potresti non vedere alcun rosso, in quel caso, stai bene). Questi bit rossi mostrano dove vengono evidenziati i punti salienti, praticamente dove l'immagine è così luminosa che il dettaglio non è visibile. Per correggere ciò, useremo il pennello di regolazione. Il pennello di regolazione è un modo per apportare modifiche locali anziché modifiche globali : le modifiche apportate riguardano solo le aree desiderate.

Per ottenere il pennello di regolazione, fai clic sul pennello piccolo nel menu in alto. Quindi otterrai un menu con tutte le stesse possibili modifiche apportate in precedenza, tranne che per il pennello di regolazione e le opzioni per Nuovo, Aggiungi o Cancella. Poiché non hai ancora utilizzato il pennello di regolazione, utilizzerai l'opzione Nuovo. Usa i tasti parentesi destra e sinistra: [e] per regolare le dimensioni all'incirca le stesse dell'area rossa e metti la tua piuma * a 0.

Quindi, regolare l'esposizione; L'ho composto su -1; troppo negativo e potrebbe sembrare innaturale e rendere l'immagine troppo scura in quella zona. Quindi inizia a dipingere l'immagine sulle aree rosse e dovrebbero iniziare a scomparire. Per vedere dove hai dipinto, puoi passare il mouse sopra la lente d'ingrandimento con il cursore e mostrerà dove hai dipinto. Quando tutti i punti sono scomparsi, puoi tornare alla lente d'ingrandimento o allo strumento manuale e tornerà al menu predefinito.

Ora puoi fare clic su Apri immagine / oggetto nella parte inferiore della finestra e aprire l'immagine in Photoshop.

* La piuma è la durezza del pennello attorno ai bordi: un pennello sfumato produce un bordo che va dalla vernice solida / regolazione a meno e infine a 0. Maggiore è la percentuale di piuma, maggiore è il passaggio dal solido al nulla.

Passaggio 10: riunire tutto insieme - All'interno di Photoshop

Quindi ora hai finito! Hai modificato con successo un file di immagine RAW e ora puoi salvare il tuo lavoro! Puoi anche aggiungere tutto ciò che ti piace in Photoshop:

Aggiungerò questa cosa bonus che puoi fare una volta all'interno di Photoshop che renderà l'immagine un po 'migliore e aggiungerà un po' più effetto artistico alla tua immagine.

All'interno di Photoshop, duplica il livello di sfondo trascinando il livello di sfondo sulla piccola icona di carta. Con il livello di copia di sfondo vai al menu: Filtro> Sfocatura> Sfocatura gaussiana. Inserisci in 30 pixel sul dispositivo di scorrimento e premi OK. Ora, è necessario modificare la modalità di fusione dei due livelli per ottenere l'immagine migliore. Fai clic sul menu a discesa che dice Normale e scegli la seconda opzione, Dissolvi: usa la rotella di scorrimento per scorrere il menu e cambierà la modalità di fusione. Scorri le opzioni per trovarne una che ti piace: per questa immagine ho scelto Hard Light, che ha dato una piacevole sensazione artistica all'immagine. Tuttavia, mi è sembrato un po 'troppo forte, quindi ho ridotto l'opacità del livello di copia in background al 75% in modo da ridurre l'effetto.

Assicurati di salvare la tua immagine come file .psd (estensione predefinita di Photoshop) e se desideri mostrare questa immagine ad altri, ora puoi salvarla come file JPEG. Quando richiesto, mi piace passare alla massima qualità; tuttavia, ciò significa che occupa più spazio sul computer in cambio di una qualità superiore.

Step 11: Fatto!

Questo è tutto! Hai ufficialmente elaborato un file di immagine RAW. Ora puoi uscire e scattare in RAW ed elaborare l'immagine quando torni a casa.

Certo, c'è ancora molto che puoi fare dopo l'elaborazione discussa nell'Instructable: nella seconda immagine, che ho realizzato dopo aver scritto l'Istructable, ho aggiunto un po 'di saturazione per far apparire un po' di più i colori.

Questo articolo potrebbe essere un po 'soggettivo poiché ogni persona potrebbe avere una visione leggermente diversa di come dovrebbe apparire un'immagine: ogni persona potrebbe volere che l'immagine risulti diversa e quindi, al fine di far sì che l'immagine si trasformi nel modo desiderato dovrai giocare con i cursori e fare qualche prova ed errore.

Se hai domande o commenti, non esitare a lasciare un messaggio qui sotto.

Articoli Correlati