Pittura 3D: resina a strati e vernice acrilica

Pittura! Tridimensionalmente! Questa è una guida per realizzare il tuo dipinto di resina a strati. Disclaimer: la realizzazione di un dipinto tridimensionale richiederà anche una buona porzione della 4a dimensione. Questo mezzo richiede pazienza, ma il risultato finale rende tutto utile.

Nella foto sopra è il mio primo tentativo di questa tecnica. Ho pubblicato questa foto su Reddit e tonnellate di persone mi chiedevano dei miei metodi. Dato l'interesse e l'accoglienza straordinariamente positiva dell'opera, sono stato ispirato a condividere ciò che ho imparato.

Passaggio 1: materiali

Innanzitutto, copriamo la sicurezza.

È importante prendere precauzioni quando si lavora con la resina. Assicurati di leggere e seguire le avvertenze del produttore. Per brevità, non li ripeterò qui. Detto questo, quando si lavora con la resina, si desidera evitare di metterlo sulla pelle ed evitare di respirare i fumi durante la miscelazione e l'indurimento.

La mia attrezzatura di sicurezza include:

  • Protezione per gli occhi
  • Guanti in lattice
  • Respiratore
  • Una stanza chiusa in cui lasciare la resina indurente

Ok, con la sicurezza coperta, ecco cosa ti serve:

  • Resina: Parks Super Glaze. Disponibile presso Home Depot e su Amazon
  • Misurini monouso graduati, 8 once.
  • Bastoncini per ghiaccioli, per la miscelazione
  • Il contenitore che sarà l'esterno del tuo pezzo
  • Pistola termica
  • Pennelli
  • Colori acrilici

Passaggio 2: misurazione e miscelazione

Se vuoi essere preciso su quanto sarà spesso il tuo strato, dovresti prima calcolare quanta resina dovresti preparare per strato.

  1. Pensa a quanti strati desideri nel tuo pezzo e dividi la profondità del tuo contenitore per quel numero per ottenere lo spessore desiderato. Di solito faccio al massimo strati di circa 1/8 ".
  2. Prendi il numero di spessore desiderato e moltiplica per l'area del pezzo per ottenere il volume totale necessario per strato. 1 oncia fluida è 1, 8 pollici ^ 3 (~ 29, 6 cm ^ 3 per quelli di voi che non usano le unità di libertà).
  3. Dividi a metà quel numero totale di once e questo sarà quanto misurerai dalla parte A e dalla parte B della resina.

Indossa la tua attrezzatura di sicurezza. Versa un'uguale quantità di Parte A e Parte B nel tuo misurino graduato: il rapporto tra Parte A e Parte B è 1: 1 con questa particolare marca di resina. Mescolare per almeno due minuti. Dal momento che è piuttosto viscoso, assicurati di raschiare i lati e raggiungere tutti i luoghi in cui la resina non miscelata potrebbe nascondersi. La tua soluzione dovrebbe apparire abbastanza omogenea dopo la miscelazione (ci saranno molte bolle a questo punto). Ora sei pronto per versare!

Passaggio 3: versare resina e bolle in sospeso

Ti consigliamo di fare questi prossimi passi in un ambiente relativamente privo di polvere e capelli. La polvere entrerà nel tuo pezzo, ma vedremo come affrontarlo nel prossimo passaggio.

scrosciante

Versa la resina nel tuo contenitore. Inclina il pezzo da un lato all'altro fino a quando il fondo della superficie è completamente coperto. Se lo desideri, puoi inclinare il pezzo in modo che la resina ricopra le pareti degli interni: ciò semplifica la raschiatura di qualsiasi vernice errata sui lati che potrebbe arrivare lì per caso, mentre la vernice sarebbe più difficile da rimuovere dal legno non patinato.

Bubble Popping

Usa la tua pistola termica su un'impostazione bassa e spostala sul tuo pezzo. Non indugiare su un'area troppo a lungo, perché si rischia di bruciare o sfregiare la resina. (Suggerimento: sciacquare la polvere dalla pistola di calore accendendola e soffiandola altrove prima di utilizzarla sul pezzo.)

La maggior parte delle bolle grandi scoppierà abbastanza velocemente (il che è abbastanza soddisfacente da guardare), ma fai attenzione a quei piccoli ragazzi. Accendi una luce sul tuo pezzo e vedi se ci sono bolle che proiettano ombre.

Passaggio 4: trattare la polvere

Mentre brilli una luce sopra il tuo pezzo per cercare bolle, potresti già notare alcune macchie e fibre sulla superficie del tuo pezzo. Polvere, capelli e fibre sono così fastidiosi in questo processo e, a parte una sorta di ambiente di laboratorio, è praticamente impossibile tenerli completamente fuori dalla resina. Tuttavia, con metodi adeguati (e un po 'di fortuna) la polvere rimarrà praticamente invisibile nel tuo pezzo. Sidenote: Sono davvero piuttosto sorprendente quanta polvere e capelli sono ovunque. Sta fluttuando nell'aria, la respiriamo continuamente ... Lavorare con la resina ti darà un rinnovato senso di meraviglia su quanto sta succedendo a livello micro intorno a noi.

Alla ricerca di polvere e capelli

Mentre illumina il tuo pezzo, osserva direttamente il bagliore sulla superficie. I detriti sulla parte superiore saranno visibili a causa della tensione superficiale della resina che interrompe l'abbagliamento. Traccia avanti e indietro sul tuo pezzo per trovare quei fastidiosi coglioni galleggianti. Concentrati su quelli più grandi. Quelli super piccoli spariranno per lo più dopo il tuo prossimo strato, ma assicurati di avere peli e fibre più grandi perché saranno visibili.

Rimozione

Puoi usare pezzi di carta strappati come "esche" per pescarli. Gli angoli di carta sono particolarmente buoni perché si agganciano bene alle fibre. Fai attenzione a riutilizzare la stessa esca per eliminare i detriti successivi, perché rischi di rimettere polvere / capelli precedentemente pescati nella resina.

Tenendoli fuori

Dopo che la resina è sufficientemente priva di polvere, coprire l'intero pezzo con qualcosa per evitare che più polvere cada su di esso mentre indurisce. Uso spesso la carta stagnola o posiziono sopra una tavola di legno. Il foglio di latta è vantaggioso in quanto puoi avvolgerlo attorno ai bordi. La polvere è piuttosto magica in quanto può insinuarsi attraverso il più piccolo dei buchi ...

Trattare con quelli subdoli

Gasp! Grandi macchie di polvere, o peggio ancora, un capello, lo hanno trasformato nel tuo pezzo dopo che lo strato era già guarito. Dang, potresti dover adattare il tuo pezzo per coprirlo. In diverse occasioni ho dovuto aggiungere sezioni al mio design per coprire capelli / polvere. Tuttavia, di solito mi piacciono molto le aggiunte che l'imperfezione iniziale ha reso necessaria. Uno degli elementi più coinvolgenti dell'arte e del design è la risoluzione dei problemi. Non piangere sul latte versato e trova una soluzione intelligente! Detto questo, se vuoi davvero ottenere qualcosa, puoi levigare attraverso la resina per rimuovere l'imperfezione, che è molto lavoro ... ma lo tratteremo più avanti.

Passaggio 5: indurimento

Mantieni il pezzo di cura in un luogo in cui non stai respirando i fumi. Il processo di indurimento è guidato dal calore, non dall'esposizione all'aria e all'evaporazione. Come tale, non mantenere il pezzo freddo da nessuna parte mentre è indurito perché questo rallenterà significativamente il processo. Il rovescio della medaglia, è possibile riscaldare il pezzo per accelerare l'indurimento, ma non farlo troppo caldo - consultare i consigli dei produttori. Ho lasciato un pezzo nel forno troppo caldo per troppo tempo una volta, ed è andato ... male (vedi foto sopra). Lo strato dovrebbe durare circa 8 ore per indurirsi a temperatura ambiente, a quel punto puoi iniziare a dipingerlo!

Passaggio 6: pittura

Woot! Hai versato uno strato di resina! Ora la parte divertente.

La pittura su resina è diversa dalla pittura su tela. È estremamente liscio, quindi la vernice non si attacca alla superficie. Ciò rende difficile dipingere elementi opachi in un colpo solo, ma consente la straordinaria capacità di aggiungere elementi semi-trasparenti! Nella foto sopra è una pennellata. Bello, trasparenza! Se vuoi renderlo opaco, dovrai aspettare che la vernice si asciughi e dipingi un'altra mano sopra.

Un altro grande aspetto della pittura su resina è la capacità di rimuovere facilmente la vernice se è ancora bagnata e puoi anche raschiare la vernice che è asciutta. Ciò significa che puoi prototipare e sperimentare con il tuo pennello, perché puoi sempre semplicemente pulirlo o raschiarlo via. Se durante la raschiatura compaiono alcuni piccoli graffi, questi scompariranno per lo più dopo aver versato il livello successivo.

A volte uso il nastro per mascheratura come illustrato nelle immagini per ottenere dei bordi netti e nitidi, come mostrato nella seconda immagine. Le foto seguenti mostrano i primi 4 livelli.

Preparazione per il livello successivo

Dopo aver finito di dipingere uno strato, ti consigliamo di pulire la superficie per mantenere il pezzo cristallino. Uso un tovagliolo di carta umido e finisco con un panno in microfibra, usando lo stesso trucco per osservare il bagliore sulla superficie per trovare macchie e residui rimovibili. Ancora una volta, non preoccuparti di piccoli graffi che potrebbero apparire dalla pulizia.

Dopo aver pulito la superficie, torna al passaggio precedente e versa il livello successivo. Ripeti il ​​processo di colata e verniciatura fino a quando il contenitore è pieno!

Passaggio 7: correzione di grandi imperfezioni

Al tuo pezzo possono succedere cose brutte e potresti dover agire in modo drammatico. Nella foto sopra, lo strato superiore di resina ha toccato la copertura antipolvere che ho posizionato sopra mentre stava curando, lasciando una grande imperfezione sollevata nella parte inferiore destra del pezzo. Con un'imperfezione così grande, ho dovuto ripararlo in qualche modo ...

carteggiatura

Se ci sono imperfezioni nella resina con cui non riesci a convivere, puoi carteggiare il pezzo e riempire nuovamente lo strato, idealmente riportandolo alla massima chiarezza. Assicurati di indossare un respiratore se stai levigando e prendi le misure necessarie per assicurarti di non respirare la polvere o di esporne altri. Non vuoi davvero quella particella nei tuoi polmoni, sono essenzialmente particelle di plastica molto piccole.

Se la tua imperfezione è profonda, puoi usare un dremel o uno strumento rotante per eliminare il materiale più velocemente. Successivamente, inizia con una carta vetrata a grana bassa e procedi fino a 600 grana. La levigatura a umido aiuta a minimizzare il particolato. Dopo aver ottenuto fino a 600 grana, dovresti essere in grado di versare il livello successivo e farlo tornare completamente azzerato. In realtà sono ancora nel mezzo di questo processo con il pezzo nella foto sopra, ma il produttore mi ha assicurato che dovrebbe funzionare.

Passaggio 8: ritocchi finali

Per preservare il tuo pezzo, metti uno strato protettivo UV per evitare che la resina ingiallisca. La resina diventa piuttosto pesante quando è un pezzo spesso, quindi assicurati che i materiali che usi possano sopportare il peso. Ho realizzato il mio alloggiamento per il mio primo pezzo con acrilico bianco tagliato al laser, che contiene uno strato di plastica protettiva UV, ma in realtà non regge il peso del pezzo. Per appendere il pezzo, ho inserito delle viti a occhiello nel telaio di legno che è il contenitore e ho avvolto il filo tra di loro.

Step 9: Ottieni di più!

Ecco alcune foto di alcuni dei miei pezzi, spero che abbiano mangiato resina con te ... eh eh. Ho iniziato a sperimentare l'uso di contenitori di vetro, il che è abbastanza pulito perché puoi vedere gli strati attraverso il lato. Inoltre, lo strato superiore riflette l'interno del pezzo, che sembra anche abbastanza interessante - puoi vedere questo effetto nella seconda foto. Se sei interessato, puoi vedere altre mie opere sul mio Instagram, Facebook o Behance.

Sono entusiasta di vedere cosa possono creare le altre persone con questo metodo. Possano tutte le tue bolle scoppiare e la tua polvere essere invisibile! In bocca al lupo!

Articoli Correlati