Bartop Arcade Machine per 2 giocatori (con tecnologia Pi)

Il "Galactic Starcade" è un mobile arcade bartop retrò fai-da-te per due giocatori. È alimentato dal microcomputer Raspberry Pi e riproduce diversi tipi di giochi retrò, principalmente giochi NES, SNES, Megadrive e arcade (MAME). L'uso di un Pi riduce al minimo i costi, il peso e la complessità, ma il cabinet potrebbe anche ospitare un sistema più potente basato su PC per giocare a giochi più moderni.

Ho sempre desiderato una macchina arcade per autentici giochi retrò, ma occupano molto spazio e costano molti soldi. Realizzare un mobile bartop personalizzato come questo risolve entrambi questi problemi. Ti consente anche di giocare potenzialmente a migliaia di giochi su una singola macchina. Questo progetto costa meno di £ 200 (circa $ 320) da realizzare, mentre un armadio personalizzato prefabbricato può riportarti indietro di quattro o cinque volte tale importo!

Questo è il mio primo grande progetto fai-da-te e il mio primo Instructable: sii gentile! Qualsiasi domanda o feedback è più che benvenuto nei commenti.

AGGIORNAMENTO N. 1: Grazie per l'eccezionale accoglienza a Starcade! Sono molto contento di aver partecipato a due competizioni e di aver vinto un bel bottino da Instructables. Adoro le foto nei commenti, continuate a venire per favore!

AGGIORNAMENTO # 2: Dopo un sacco di richieste, ho finalmente finito di fare alcune utili guide PDF che mostrano tutte le dimensioni necessarie per rendere questa macchina arcade ancora più facile da costruire! Ho rovesciato le guide stampabili in scala 1: 1 per i pannelli laterali e il pannello di controllo, oltre a un foglio di riferimento con dimensioni e angoli per il resto dei pannelli. Puoi scaricare i PDF qui sotto. Godere!

Passaggio 1: strumenti e materiali

Se vuoi seguire a casa, ecco la ricetta di base per la build. Le sostituzioni per articoli simili vanno bene - questo è solo documentare ciò che ho usato personalmente. Ho mostrato quanto ho trovato ogni articolo online, anche se tieni presente che un bel po 'di queste cose erano già in giro per casa e in realtà non sono uscito e pagato. Questa lista dovrebbe mostrarti il ​​costo totale se dovessi comprare tutto.

Avrai bisogno:

  • Interni
    • Raspberry Pi modello B - £ 24 (Amazon)
    • Custodia trasparente per Pi - £ 3 (Amazon)
    • Dissipatore di calore per Pi - £ 3 (Amazon)
    • Scheda SD classe 10 da 32 gb - £ 12 (Amazon)
    • Cavo prolunga a 4 vie - £ 1 (Amazon)
    • Presa di alimentazione con interruttore con fusibile - £ 7 (eBay)
  • Schermo
    • Monitor TFT LCD da 19 "con altoparlanti integrati - £ 25 (eBay)
    • Cavo da HDMI a DVI - £ 2 (Amazon)
  • controlli
    • Joystick + pulsanti + interfaccia USB - £ 44 (ultracabs)
  • Consiglio dei ministri
    • Scheda MDF da 12 mm 1829 x 607 - £ 15 (B&Q)
    • Scheda MDF da 9 mm 1829 x 607 - £ 9 (Wickes)
    • Scheda MDF da 6 mm 1829 x 607 - £ 7 (Wickes)
    • Stampaggio a T colorato 3m x 15mm - £ 6 (mondo arcade)
    • Primer bianco universale 750 ml - £ 9 (screwfix)
    • Vernice spray nera opaca da 400 ml - £ 3 (screwfix)
    • Cerniera per pianoforte in ottone 600mm - £ 5 (Wickes)
  • Tendone
    • Plexiglass 500 x 240mm - £ 3 (fissaggio a vite)
    • Kit striscia LED flessibile - £ 13 (Amazon)

Spesa totale approssimativa = £ 191 ($ 305)

Avrai anche bisogno dei seguenti strumenti. Molti di questi sono piuttosto comuni ma se c'è qualcosa che non hai - prendilo in prestito! Personalmente ho preso in prestito una grande quantità di strumenti e consigli dal mio coinquilino, dai compagni di gioco retrò e dal buon uovo a tutto tondo Jonny di 1up Living. Viene visualizzato in alcune delle foto e in generale ha aiutato molto con la build.

Avrai bisogno:

  • Tastiera e mouse USB
  • Cacciavite
  • Trapano con punte da ~ 28mm, ~ 12mm e ~ 2mm
  • Morsetti!
  • Sega da tavolo
  • sega
  • Router
  • Carta vetrata
  • Filler
  • Colla per legno
  • viti
  • Rullo di vernice e pennello piccolo
  • Pazienza

Passaggio 2: progettazione del cabinet

Ho fatto molte ricerche prima di costruire questo gabinetto. Guardando principalmente ai progetti di altre persone. Ci sono già molti ottimi strumenti per macchine arcade personalizzate - ho tenuto traccia dei miei preferiti qui - ma nessuno di questi ha coperto esattamente ciò che stavo cercando. Dopo aver preso molta ispirazione, ho deciso che i criteri principali per il mio design sarebbero stati:

  • due giocatori
  • classico stile arcade anni '80
  • relativamente portatile

Volevo creare qualcosa che sembrasse vagamente "reale" con controlli autentici per un'esperienza arcade convincente a casa. Un paio di schizzi più tardi e stavo arrivando!

Ho progettato diverse iterazioni del cabinet usando SketchUp, uno strumento gratuito e di facile apprendimento per la modellazione 3D. Avevo già una forma e uno stile di base nella mia testa, ma il processo di modellazione mi ha aiutato a capire gli angoli e le dimensioni che funzionavano meglio esteticamente.

Passaggio 3: progettazione dei controlli

Volevo un setup versatile in grado di gestire tutte le principali piattaforme di gioco che stavo cercando di emulare. Dopo alcune ricerche ho optato per un layout in stile Capcom a sei pulsanti con pulsanti Start / Select aggiuntivi sulla parte anteriore. Questo layout è perfetto per i picchiaduro e ha abbastanza pulsanti frontali per rappresentare adeguatamente tutte le console che il Pi può emulare.

Ho rovesciato un poster di istruzioni per spiegare gli schemi di controllo per ogni console, poiché in caso contrario i nuovi giocatori potrebbero confondere un po 'i sistemi. Questo sarà incorniciato e appeso al muro come guida ufficiale di riferimento per i neofiti della macchina arcade.

In termini di dimensioni e spaziatura dei pulsanti ho usato molte prove, errori e prototipi per vedere cosa sembrava giusto. Sento che il design finale è abbastanza ampio per due giocatori e con abbastanza supporto per il polso per stare comodo durante le lunghe sessioni di gioco - molto importante!

Passaggio 4: progettazione del tendone

Il tendone è la grafica del titolo retroilluminata che si trova nella parte superiore di tutte le macchine arcade. Ho scelto il nome "Galactic Starcade" poiché ho sentito che evocava la sensazione un po 'sdolcinata degli armadi classici, pur essendo (al momento della scrittura) un nome del tutto unico. Da qui lo zero risultati su google.

Ho trovato una grande risorsa per la grafica arcade ad alta risoluzione, Arcade Artwork e ho realizzato alcuni iconici personaggi di videogiochi in una grafica spaziale a tendone. Lo sfondo stellato proviene dall'armadio originale Space Invaders e lo stile del titolo è una sorta di omaggio ai classici loghi di giochi arcade.

Passaggio 5: prototipazione del cabinet

Consiglio vivamente la modellazione di prototipi su larga scala se state progettando un armadio da soli. Detto questo, se vuoi lavorare esattamente sui miei progetti, non esitare a saltare questa sezione!

Usando del cartone di ricambio, ho registrato insieme un modello piuttosto approssimativo del design del cabinet. Avevo progettato la macchina arcade solo in modo digitale e non ero sicuro che sarebbe sembrato e si sentisse nel mondo reale.

Il modello a grandezza naturale mi ha permesso di valutare le dimensioni dell'armadio nel contesto (cioè sul bancone della cucina dove è destinato a vivere) e capire se avevo lasciato abbastanza spazio perché due persone potessero giocare fianco a fianco. Mi ha anche aiutato a capire gli angoli di riproduzione / visualizzazione ottimali per il pannello di controllo e lo schermo.

Nel complesso, sono stato molto contento delle dimensioni e della forma del modello e ho apportato solo modifiche minime.

Passaggio 6: prototipazione del pannello di controllo

Ho ordinato un set di pannelli di controllo completo da ultracabs che includeva due joystick in stile giapponese (ovvero con la sfera) e diciotto pulsanti di vari colori. Dopo aver progettato il layout del mio pannello di controllo sul computer, ho praticato alcuni fori in alcuni scarti di legno e ho installato un controller autonomo per testare l'installazione prima di trasferirla nell'armadio. Questo è un ottimo modo per testare l'ergonomia del design con un tempo di gioco reale.

Ho collegato il controller di test e ci ho giocato su alcuni giochi per vedere come ci si sentiva. Vedi le sezioni successive su come collegare e configurare i controlli. Nel complesso, sono rimasto piuttosto soddisfatto, ma il prototipo mi ha insegnato che i pulsanti dovrebbero avvicinarsi un po 'di più e che era necessario un po' più di spazio nella parte inferiore per il supporto del polso. Ho quindi reintegrato queste realizzazioni nel progetto finale. Meglio modificare ora rispetto a quando è troppo tardi!

Ho lasciato il prototipo cablato e l'ho usato per giocare sul mio computer per graffiare quel prurito di gioco retrò mentre stavo lavorando sul resto della macchina arcade. Se lo rendessi più bello, il controller standalone potrebbe essere un progetto completo a sé stante!

Passaggio 7: taglio dei pannelli Pt.1

Diventiamo polverosi! Armati di una stampa quotata fuori dal design (stile IKEA perché, beh, perché no?) Siamo andati al capannone per ritagliare i pannelli in MDF. Un grande grido di nuovo a 1up Living che ha aiutato molto nelle prossime fasi dell'operazione.

Per prima cosa abbiamo tagliato circa 12 mm di MDF in pannelli larghi 500 mm sulla sega circolare. Una volta che un bordo di ciascuno era squadrato sulla troncatrice, abbiamo semplicemente lavorato attraverso i pannelli (base, posteriore, superficie del monitor, pannello di controllo, piccola striscia sulla parte anteriore e tendone), impostando la recinzione e l'angolo della lama sulla sega da tavolo per ogni taglio.

Per ritagliare lo schermo, abbiamo misurato con cura lo schermo e fatto un buco nel pannello usando il puzzle. Lo schermo è stato quindi posto in posizione e grossi pezzi di legno sono stati incollati e avvitati contro i bordi per fornire una perfetta aderenza. Questo è il lavoro di preparazione fatto - ulteriori dettagli sul montaggio del monitor in seguito.

Passaggio 8: taglio dei pannelli Pt.2

Per i lati abbiamo registrato un modello stampato su un po 'di MDF da 9 mm e lo abbiamo tagliato con un coltello stanley per segnare la forma. Questo è stato ritagliato usando un puzzle e dato un po 'd'amore con un po' di carta vetrata per arrotondare i bordi e simili. È importante che nessuno degli angoli sia troppo acuto per garantire che la modanatura a T si adatterà correttamente in seguito. L'altro lato è stato tagliato da questo usando un bit modello nel router, quindi sapevamo che sarebbero stati identici.

I pannelli laterali sono più spessi del resto dell'armadio a 15 mm, con un canale di 3 mm che corre lungo i bordi per tutto il perimetro. Il canale deve essere completamente centrale e in seguito ospiterà il rivestimento in plastica (stampaggio a T). I pannelli laterali sono un po 'più pesanti del resto dell'armadio perché fungono anche da gambe e sosterranno il peso dell'intera macchina. Anche lo stampaggio a T sembra essere disponibile in 15 mm ma non in 12 mm.

Ci sono un paio di modi per raggiungere questo obiettivo, ma con gli strumenti a nostra disposizione abbiamo scoperto che il modo più semplice era quello di formare i pannelli da 15 mm usando due pezzi di legno più sottile (9 mm e 6 mm) uniti insieme. Il pezzo da 9 mm è stato tagliato e levigato esattamente come spiegato sopra. Il pezzo da 6 mm è stato ritagliato in modo molto approssimativo con alcuni cm di spurgo tutt'intorno e poi tagliato con precisione usando nuovamente la punta del modello del router per assicurarsi che si adattasse esattamente all'altra metà.

Quindi impostiamo il router a una profondità di 3 mm e tagliamo uno sconto attorno al bordo del pannello da 9 mm, assicurandoci di tagliare il bordo interno anziché il lato frontale. Una volta soddisfatti di ciò, abbiamo ottenuto della colla per legno pesante in viaggio e abbiamo inserito insieme i pezzi da 9 mm e 6 mm, assicurandoci che lo sconto fosse nel mezzo per formare il canale da 3 mm. I due lati sono stati tenuti insieme durante la notte con tutte le fascette su cui abbiamo potuto mettere le mani.

Risciacqua e ripeti per l'altra metà e hai due pannelli laterali pronti per partire!

Passaggio 9: assemblaggio del cabinet

È ora di mettere insieme tutti questi pannelli in qualcosa che ricorda vagamente una macchina arcade! Questa fase utilizza molta colla per legno, morsetti e cautela.

Il primo passo è quello di abbattere alcuni bastoncini per fungere da rinforzo interno per il resto dei pannelli. Questi non saranno visibili nel pezzo finale, quindi possono essere fatti di qualsiasi legno di scarto. I miei manganelli erano tagliati da lunghezze di legno 20x20mm che erano in giro. Praticare alcuni fori svasati in tutti i manganelli per rendere più semplice avvitarli nei pannelli del mobile dall'interno - altrimenti potrebbe diventare piuttosto complicato e possibilmente dividere il legno. Questi saranno avvitati e incollati ai pannelli lungo ciascun bordo che univa i pannelli laterali.

Abbiamo stampato un diagramma in sezione a scala intera del mobile e lo abbiamo usato per tracciare tutti i punti importanti sul pannello laterale a matita. Quindi, posizionando il pannello sul pavimento, gli altri pezzi possono essere posizionati sopra il disegno. Una volta che eravamo sicuri che tutto fosse montato insieme e che gli angoli fossero corretti, ogni pezzo è stato incollato con cura in posizione, ottenendo un morsetto lì dove possibile.

Questo è stato quindi capovolto e posizionato sopra l'altro lato, allineato con i segni dello stesso modello e incollato e avvitato in posizione. Ci vuole un cacciavite piuttosto piccolo per ottenere alcune delle viti attorno al pannello di controllo e diventa un po 'complicato, ma lascia l'esterno senza viti visibili quindi penso che valga la pena.

Step 10: Paint It Black

Prima di applicare qualsiasi vernice ho usato un riempitivo di superficie bianco per riempire le "cuciture" tra i pannelli. Strofinai il riempitivo con un dito lungo tutti i bordi che presentavano un leggero spazio, anche gli angoli. Questo deve asciugare e può quindi essere levigato liscio con carta vetrata a grana 120. Ho anche applicato un sottile strato di riempitivo attorno al bordo interno dello schermo per conferirgli una finitura più liscia e gradevole, ancora una volta levigata con cura prima del passaggio successivo.

Ho steso una vecchia coperta per proteggere il resto della tettoia e ci sono andato con un primer bianco. Ho usato un piccolo rullo per la maggior parte e un piccolo pennello per assicurarmi che tutti gli angoli e i bordi avessero una copertura sufficiente. Ho fatto del mio meglio per evitare i segni del pennello mentre cercavo una finitura liscia. Una leggera carteggiatura tra le mani può risolvere la maggior parte dei segni. Due mani dovrebbero fare il trucco.

Successivamente è stata la finitura nera che è stata ottenuta con alcuni strati di vernice spray. Vale la pena leggere per imparare come applicare correttamente la vernice spray. In poche parole, tieni la lattina a circa 20 cm di distanza, mantieni la lattina in movimento e prova a fare molti cappotti sottili piuttosto che cappotti generosi. È anche importante indossare una maschera di buona qualità e lavorare in un luogo ben ventilato.

Passaggio 11: tutte le guarnizioni

La modanatura a T è il rivestimento in plastica che conferisce a un cabinet un aspetto arcade autentico. Ho comprato una striscia di stampaggio a T gialla da Arcade World UK. È disponibile in diverse dimensioni - ho optato per il 15mm, anche se vale la pena notare che la maggior parte dei distributori ha una più ampia selezione di colori nella dimensione standard da 3/4 pollici.

L'installazione della modanatura a T è abbastanza semplice ma richiede un po 'di tempo. Inizia dal basso per assicurarti che eventuali cuciture rimangano nascoste. Tagliare la plastica nella scanalatura una piccola sezione alla volta, con un filo di colla per tenerla in posizione. Usa del nastro per mascheratura per mantenere la modanatura a T completamente in posizione mentre ogni sezione si asciuga, ma fai attenzione a usare un nastro che non rovini la tua finitura ben verniciata.

In teoria il canale dovrebbe essere abbastanza stretto da consentire allo stampaggio a T di entrare e quindi rimanere saldo da solo, ma il modo in cui abbiamo realizzato i pannelli laterali ha richiesto un certo uso di colla solo per essere sicuri.

Passaggio 12: montaggio dello schermo

Ho usato un monitor TFT LCD da 19 "4: 3 ricondizionato che ho trovato online piuttosto economico. 19" è perfetto per un armadio di queste dimensioni, ma è difficile trovare qualcosa da acquistare nuovo poiché nessuno produce più monitor con formato 4: 3. Molte persone vendono vecchi monitor a buon mercato su eBay. Non importa se l'involucro è un po 'rovinato in quanto verrà nascosto all'interno dell'armadio.

La parte anteriore dell'armadio è stata tagliata in una fase precedente per adattarsi esattamente alle dimensioni dello schermo stesso. La cornice di legno per il monitor, ovvero quattro supporti, uno per ciascun lato, sono fissati in modo permanente. Il monitor viene quindi inserito saldamente in posizione e vengono aggiunti altri supporti sul retro per trattenere il peso e tenere sotto controllo il monitor. Questi pannelli di supporto sono facilmente accessibili e svitabili per la rimozione del monitor in caso di necessità di manutenzione.

Questo varierà da uno schermo all'altro, ma per questo progetto il monitor doveva essere montato capovolto per adattarsi correttamente nella giusta posizione. Se devi farlo, è molto semplice impostare il Raspberry Pi in modo che l'output sia ruotato di 180 gradi in modo che sia ancora visibile normalmente. Ciò può essere ottenuto digitando

 sudo nano /boot/config.txt 

nella riga di comando, seguito dall'aggiunta della riga

 display_rotate = 2 

nella parte inferiore del file di configurazione e premendo Salva. Al riavvio, tutto dovrebbe essere capovolto (ovvero, nel modo giusto)! Impostando display_rotate su 0 o eliminando la riga, tutto sarà ripristinato alla normalità, se necessario.

Passaggio 13: una nota sull'audio

Per un suono forte e voluminoso vorresti altoparlanti separati - e forse un piccolo subwoofer - da montare all'interno dell'armadio da qualche parte. Siti web come Arcade World UK vendono speciali altoparlanti arcade con piccole griglie audio che possono andare ovunque tu voglia.

Tuttavia, sono diventato molto pigro per questo palcoscenico, e ho deciso di usare gli altoparlanti integrati nel monitor. Questo non è l'ideale ma consente di risparmiare molto lavoro. Può andare abbastanza forte per le mie esigenze e i suoni della vecchia scuola che provengono da questi vecchi giochi suonano bene attraverso altoparlanti per monitor economici.

Ho usato un cavo audio standard da 3, 5 mm per collegare l'uscita audio del Pi alla porta di ingresso audio del monitor. Vale la pena impostare il Pi in modo che utilizzi sempre questa porta per l'audio (piuttosto che provare a emettere tramite HDMI). Questa impostazione è facile da modificare, basta digitare

 sudo raspi-config 

dalla riga di comando per aprire la schermata di configurazione, quindi selezionare "opzioni avanzate", "audio" e scegliere di forzare l'uscita audio attraverso il jack da 3, 5 mm.

Passaggio 14: cablaggio dei controlli

Questo passaggio può essere piuttosto complicato. I pulsanti si incastrano perfettamente nei fori dei pulsanti preforati e devono essere tenuti in posizione serrando le rondelle di plastica all'interno dell'armadio. Questa è la parte facile.

Le parti superiori dei joystick vengono svitate e temporaneamente rimosse, consentendo alla parte dello stick di essere inserita all'interno della macchina. Può quindi essere accuratamente avvitato in posizione dall'interno usando un piccolo cacciavite e molta forza di volontà. È importante assicurarsi che lo stick sia allineato correttamente in modo che possa muoversi correttamente in tutte le direzioni. Puoi testarlo tenendolo in posizione da sotto e ruotandolo. Sentirai e sentirai scattare i microinterruttori mentre ti muovi in ​​ogni direzione.

Il set di controlli arcade all-in-one viene fornito con un'interfaccia USB e fili pre-crimpati che si inseriscono nell'interfaccia da un lato e i pulsanti dall'altro. L'immagine la fa sembrare davvero confusa ma fintanto che tieni traccia dei tuoi progressi è un affare semplice.

Il set viene fornito con istruzioni e i distributori hanno realizzato questo video dimostrativo per spiegare il cablaggio in modo più dettagliato. In sostanza, ogni pulsante (e direzione sui joystick) avrà due connettori che dovrebbero essere collegati all'interfaccia USB. Uno in un ingresso generale e l'altro collegato in cascata al connettore di terra. Fare attenzione a non piegare i connettori metallici o usare troppa forza quando si collegano i fili: ho fatto scattare un microinterruttore per pulire uno dei joystick e ho dovuto ordinare un pezzo di ricambio.

In questa fase non importa troppo a quale ingresso è collegato ciascun pulsante - una volta che tutto è impostato e collegato al Pi, possiamo usare uno strumento di sistema per capire quale pulsante si trova su quale porta e mapparli di conseguenza.

Step 15: Cablaggio tutto il resto

A questo punto è una buona idea installare un interruttore universale e facilmente accessibile per consentire di accendere e spegnere tutto in una volta. L'interruttore che ho acquistato prende un cavo del bollitore standard e viene semplicemente inserito in un foro pre-forato e avvitato in posizione.

Il passaggio successivo consiste nel tagliare l'estremità della spina da un cavo di prolunga economico e collegarlo al retro dell'interruttore di accensione / spegnimento. È qui che avere un set di aggraffatura a filo è davvero utile. Se non ne hai uno è il momento di estrarre il saldatore. Ci sono molte guide online se non sei un professionista nel ricablare. L'estensione ha bisogno di prese sufficienti per alimentare il monitor, il Pi, l'illuminazione e gli altoparlanti (opzionale).

La prossima cosa è ottenere tutto il kit collegato e organizzato con legami di plastica per evitare che tutto diventi troppo caotico. Devi assicurarti che tutti quei fili siano ordinati!

Passaggio 16: illuminazione del tendone

Ho ottenuto la grafica del tendone stampata professionalmente su carta per film retroilluminata con stampa inversa, che di solito viene utilizzata con i lightbox. Ha una pellicola di plastica sul retro che diffonde la luce mentre passa. Ho visto molte persone online stampare la loro grafica di tendone a casa su carta normale per stampante e sembra che vada bene così. Sicuramente un'opzione se si desidera evitare un viaggio alla tipografia locale.

Una volta stampata, la grafica viene quindi inserita tra due fogli di perspex / plexiglass trasparente per tenerlo piatto. Questi fogli di perspex sono tagliati su misura e fissati all'interno della scatola di selezione. Lo spessore del perspex non è troppo importante, purché non sia flessibile. Il foglio che ho usato aveva uno spessore di circa 3 mm che era più che sufficiente.

L'armadio è progettato in modo tale che il riquadro di selezione e la grafica siano rimovibili, per facilitare la sostituzione della grafica o la sostituzione dell'illuminazione se necessario in futuro. Prima di mettere in posizione la scatola per tendoni e avvitarla, ho bloccato due strisce di LED con colla a caldo e ho fatto passare i fili attraverso un foro preforato sulla superficie. Possono quindi essere collegati alla fonte di alimentazione che abbiamo cablato nel passaggio precedente.

È comune usare una piccola striscia luminosa per il tendone, il che va bene, ma ci è capitato di avere dei LED in giro per casa, quindi li abbiamo appena usati. Abbiamo pensato che sarebbero stati più facili da installare e dare una luce più diffusa che non era così focalizzata nel mezzo.

Passaggio 17: tratteggio di accesso

Quasi fatto ora!

Una volta che tutti i fili sembrano ordinati e ordinati e la scatola per tendoni è stata fissata in posizione, è il momento di collegare il portello di accesso / la porta posteriore in qualsiasi modo lo ritenga opportuno. Per questo passaggio ho tagliato a misura una cerniera in ottone e l'ho avvitata direttamente sul retro del mobile. Ho attaccato la cerniera alla porta per metà e l'armadio per mezzo secondo. È utile attaccare un po 'di carta piegata sotto lo sportello per tenerlo alla giusta altezza mentre si avvita la cerniera in posizione, e usare una boccola o un chiodo per pre-segnare i punti in cui andranno le viti.

Ho anche avvitato un piccolo pezzo di legno di scarto all'interno del telaio per impedire alla porta di inclinarsi nel mobile stesso. Un piccolo magnete incollato a caldo su questo legno, e il punto appropriato all'interno della porta, dà una sorta di sensazione di chiusura a scatto e impedisce alla porta di aprirsi quando si trasporta l'armadio.

Infine, puoi applicare una piccola maniglia o praticare un foro per consentire l'apertura della porta. Non molto di più!

Passaggio 18: Raspberry Pi Config

L'unica cosa rimasta ora è configurare e far funzionare l'hardware e il software!

Non esaminerò la configurazione in modo troppo dettagliato poiché ci sono molti tutorial online per configurare l'emulazione su Raspberry Pi. Come principiante completo di Pi e Linux in generale, ho trovato alcune cose un po 'confuse, quindi traccerò le basi come meglio posso per chiunque voglia seguire:

  1. Scarica l'ultima immagine della scheda SD RetroPie. Questa è una configurazione preconfigurata per la EmulationStation Pi in esecuzione, che è fondamentalmente un bel front-end per la navigazione e il lancio di giochi per più emulatori (anche incluso). È possibile installare tutti gli emulatori manualmente, ma l'utilizzo dell'immagine prefabbricata consente di risparmiare molte ore di lavoro.

  2. Scrivi l'immagine sulla tua scheda SD. Avrai bisogno di almeno una scheda da 4 GB solo per eseguire RetroPie. Acquista una carta più grande in quanto avrai bisogno di spazio per i giochi e per eventuali aggiornamenti futuri. Ho optato per una scheda da 32 GB che è probabilmente eccessiva - 8 GB dovrebbero essere molti. Esistono molti modi per scrivere le immagini delle schede SD, ma le opzioni più semplici sono quelle di utilizzare utility di terze parti come Image Writer per Windows o Pi Filler per Mac. Suppongo che gli utenti Linux possano fare questo passo senza il mio aiuto.

  3. Configura Raspberry Pi. Se non l'hai già fatto, installa il tuo dissipatore di calore sul Pi. Si attacca letteralmente al grosso chip nel mezzo. Il dissipatore di calore è opzionale, ma aiuta la macchina a rimanere fresca durante i giochi e consente all'Oc di essere overcloccato ulteriormente senza crash. Inserisci la scheda SD nel Pi, assicurati di avere una tastiera collegata e accendila! Dovrebbe avviarsi direttamente in EmulationStation e chiedere di configurare la tastiera per i menu. Ora è un buon momento per assicurarsi che tutto l'hardware funzioni come previsto.

  4. Scarica ROM. Sei da solo per questo passaggio. Dovrei notare che è illegale giocare a rom di gioco che non possiedi già in forma fisica e non posso perdonarlo. Ho sentito che è possibile eseguire il torrent di grandi quantità di rom ma dovrai chiedere a Google maggiori informazioni a riguardo. Andare avanti.

  5. Trasferisci i giochi sulla scheda SD. Fallo attraverso la rete usando qualcosa come CyberDuck. Le rom di gioco sono memorizzate nella cartella appropriata sul Pi e saranno lette automaticamente da EmulationStation.

  6. Configura i tuoi controlli. Questa è la parte che ho trovato più frustrante, principalmente perché sono un tale sostenitore di Linux. I controlli fisici devono essere cablati prima di poter affrontare questa parte. Implica capire le porte a cui è collegato ciascun pulsante e quindi modificare il file di configurazione dei controlli per mappare le chiavi sui pulsanti giusti nel gioco. I siti Web collegati più in basso coprono questo aspetto in modo molto più dettagliato.

  7. [Opzionale] Aggiungi una schermata iniziale personalizzata. Ho progettato una schermata iniziale per adattarsi alla grafica del cabinet. Lega davvero la stanza insieme!

Grido per i tutorial trovati su Lifehacker e SuperNintendoPi: questi approfondiscono la configurazione di Pi e sono stati fondamentali per aiutarmi a capire cosa stavo facendo! I forum di RetroPie sono anche molto utili se rimani bloccato: è probabile che qualcun altro abbia affrontato lo stesso problema ad un certo punto!

Step 19: Finiscilo!

E 'fatto! Siediti e ammira il progetto finito e concediti qualche round di Street Fighter o Micro Machines per festeggiare.

Ci sono alcune cose che farei diversamente, ma nel complesso sono molto contento di come sia andata a finire. Dimostra che una piccola cosa come il Raspberry Pi può alimentare felicemente una macchina arcade quasi full-size. Per favore pubblica i tuoi progetti arcade fai-da-te nei commenti, mi piacerebbe vederli!

Articoli Correlati